×

Il vignettista Vauro su Babbo Natale: “Un ciccione pedofilo”

Vauro ha preso una posizione netta rispetto alla figura di Babbo Natale: le sue dichiarazioni hanno sconvolto tutto il pubblico di Rete 4.

vauro babbo natale
vauro babbo natale

Il vignettista Vauro ha partecipato come ospite a Dritto e Rovescio, il programma condotto da Paolo Del Debbio e ha esposto una sua opinione su Babbo Natale. Durante la discussione sul presepe e su alcune tradizioni natalizie, però, ha preso delle posizioni particolari sia rispetto a Babbo Natale sia rispetto alla festa nel suo complesso.

Vauro sostiene che sia vero che “a Natale si festeggia la nascita del Bambin Gesù, basta circolare e non ci vuole una ricerca sociologica”. Tuttavia, ha anche aggiunto che “la stragrande maggioranza dei bambini, anche quelli che vanno all’oratorio” aspetta “un ciccione con un’aria anche vagamente pedofila vestito di rosso“. Di chi si tratta? Babbo Natale.

Vauro su Babbo Natale

Vauro ha sparato a zero su Babbo Natale in diretta tv, definendo la figura amata dai bambini come “un ciccione con un’aria anche vagamente pedofila, vestito di rosso”.

Ospite su Rete 4 a Dritto e Rovescio, infatti, il vignettista ha lasciato tutti senza parole dopo aver dato una definizione alquanto personale su Babbo Natale. Tuttavia, Del Debbio, cercando di rimediare a quest’esposizione, ha dichiarato che Vauro è “l’unico in Italia che ci vede un pedofilo. Fatti delle domande”.

Pochi giorni fa, inoltre, il vignettista aveva preso una posizione altrettanto dura pubblicando una vignetta sul presepe e sui fatti di Bibbiano.

Nell’immagine appariva Matteo Salvini nei panni di San Giuseppe con accanto Giorgia Meloni nelle vesti della Madonna e infine il Bambino Gesù al centro. Sconvolto dai volti dei genitori, il neonato pronunciava la seguente frase: “Mi sa che quest’anno chiedo asilo politico a Bibbiano”. Infine, a completare l’opera c’era il titolo della vignetta che diceva di essere “a difesa del presepe”.

presepe vauro
Contents.media
Ultima ora