×

Roma, 44enne trovato morto: “Sangue e feci ovunque, stomaco esploso per la cocaina”

Un uomo ha ingerito della cocaina per trasportarla in Italia ed è morto tra atroci sofferenze. Si indaga su un possibile collegamento tra Roma e Milano.

Cocaina

Ha del grottesco la vicenda che è accaduta giovedì scorso, 23 settembre 2021, a Roma. Un Sudamericano è morto a causa dell’esplosione di molti ovuli di cocaina nel suo stomaco.

Roma, 44enne trovato morto: “Sangue e feci ovunque, stomaco esploso per la cocaina”. La dinamica.

È accaduto nel noto quartiere Prati, a Roma, in un b&b situato in via Simone de Saint Bon, non troppo distante dai musei vaticani. Il corpo senza vita dell’uomo è stato ritrovato dal custode della struttura in cui dimorava. Il custode, stando alla sua testimonianza, non aveva notizie dell’uomo dalla sera in cui era arrivato. Quando si è recato in stanza per controllare che non fosse successo nulla, ha trovato il Sudamericano in una pozza di sangue e feci.

Roma, 44enne trovato morto: “Sangue e feci ovunque, stomaco esploso per la cocaina”. Il profilo della vittima.

L’uomo si chiamava Denise Manrique Zerpa ed aveva 44 anni. Stando alle indagini svolte dal Commissiarato di Roma Prati, Zerpa nonostante fosse incensurato, era probabilmente al soldo di qualche di qualche gang di latinos e sarebbe stato utilizzato per trasportare gli ovuli in Italia.

Roma, 44enne trovato morto: “Sangue e feci ovunque, stomaco esploso per la cocaina”. Il collegamento con Milano.

Questo episodio potrebbe portare essere collegato direttamente a Milano. Le forze di polizia, infatti, hanno arrestato a Sesto San Giovanni (MI) alcuni peruviani mentre erano intenti ad espellere ovuli di cocaina. Una pista sicuramente da non escludere.

LEGGI ANCHE: Arrestato con la droga, ne aveva 35 dosi in casa

Contents.media
Ultima ora