Roma: aggredisce cliente bar e carabinieri, poi si denuda
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Roma: aggredisce cliente bar e carabinieri, poi si denuda
Cronaca

Roma: aggredisce cliente bar e carabinieri, poi si denuda

suicidio

Un gambiano di 29 anni ieri pomeriggio è entrato in un bar di Grottaferrata e ha picchiato un cliente. Poi è fuggito in strada completamente nudo.

Picchia il cliente di un bar, aggredisce i Carabinieri e poi si spoglia completamente, andando in giro per strada. E’ quanto avvenuto martedì pomeriggio nel comune di Grottaferrata, a pochi chilometri da Roma. Un uomo di 29 anni, originario del Gambia, è stato preso improvvisamente da un raptus. Era ospite in una struttura di accoglienza a Rocca di Papa, poco distante dalla Capitale. Il gambiano è stato arrestato e rischia ora l’espulsione.

Si denuda a Roma

Momenti di paura nel pomeriggio di ieri nella Capitale. Un uomo di quarantuno anni era entrato da poco nel bar Black Jack in località Squarciarelli, nel comune di Grottaferrata che fa parte della città metropolitana di Roma. Forse era andato solo per prendere un caffè e mai si sarebbe aspettato di venire improvvisamente aggredito da un uomo originario del Gambia. La dinamica di quanto avvenuto non è ancora del tutto chiara.

Stando alle prime ricostruzioni, un uomo di ventinove anni è entrato nel bar e avrebbe preso di mira il cliente.

Il quarantunenne sarebbe stato picchiato, tanto che per lui è stato necessario successivamente ricorrere alle cure mediche. L’uomo è stato poi medicato in ospedale a Frascati, ma le sue condizioni di salute non sarebbero gravi. Chi ha assistito alla scena ha quindi immediatamente chiamato le forze dell’ordine. Poco dopo sono giunte in località Squarciarelli i carabinieri, che hanno cercato di affrontare e fermare l’uomo.

Il gambiano però era in evidente stato di agitazione. Dopo aver aggredito anche i militari, infatti, è stato colto da un nuovo raptus. Il ventinovenne infatti comincia a spogliarsi fino a denudarsi completamente. A quel punto, con neanche i calzini addosso, è fuggito in strada. I carabinieri lo hanno rincorso fino a quando sono riusciti finalmente a bloccarlo. Il ventinovenne è ora in stato di fermo, accusato di lesioni aggravate, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e atti contrari alla pubblica decenza. Il gambiano era ospite di una struttura di accoglienza a Rocca di Papa, sempre alle porte di Roma.

Gli inquirenti ora valuteranno se il migrante dovrà essere immediatamente espulso dal territorio nazionale.

I precedenti

Non è la prima volta che a Roma accade che qualcuno si denudi completamente quando si trova di fronte un pubblico ufficiale. L’ultimo episodio risale a soli pochi mesi fa, a fine marzo 2018. A bordo di un tram che fa la tratta Stazione Termini – via Palmiro Togliatti erano entrati tre controllori Atac, che hanno cominciato a chiedere i biglietti dei passeggeri presenti sul mezzo.

Ad un certo punto i tre controllori, da cui una donna, si sono avvicinati ad un uomo, sprovvisto di biglietto. Quando i verificatori hanno fatto presente al passeggero che erano costretti a quel punto ad infliggergli una multa, questo ha iniziato a dare in escandescenza. L’uomo ha quindi cominciato a denudarsi completamente davanti al controllore donna. In suo soccorso sono giunti i colleghi, che però sono stati aggrediti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche