> > Salvini torna a parlare della sua idea di Stato: "Federale e presidenziale"

Salvini torna a parlare della sua idea di Stato: "Federale e presidenziale"

Il vicepremier Matteo Salvini

"Dare più potere alle Regioni significa sprecare di meno e meno tempo", Matteo Salvini torna a parlare della sua idea di Stato federale e presidenziale

Il vicepremier Matteo Salvini torna a parlare della sua idea di Stato e la sua è un’idea molto chiara, in due step “Federale e presidenziale”.

Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture nonché leader della Lega affronta il tema dell’autonomia e ribadisce che è punto programmatico. Quello dell’autonomia e del federalismo è un vechio “cavallo di battaglia” del Carroccio.

Lo Stato per Salvini: “Federale e presidenziale”

Salvini ha spiegato che “l’autonomia sta nel programma del centrodestra come la riforma presidenziale”. Poi il segretario della Lega e vice di Giorgia Meloni in vertice di esecutivo ha precisato: “Abbiamo un’idea di Italia federale e presidenziale.

Quindi moderna, veloce, efficace e responsabile. Su questo procediamo spediti”. Il vicepremier ha annuncia inoltre che “entro i prossimi giorni arriva in Consiglio dei ministri il primo passo dell’autonomia”. 

“Più potere alle Regioni, meno tempo perso”

L’annuncio si è reso necessario “perché è una cosa che serve all’Italia”. Ma qual è lo scopo per Salvini del varo dell’autonomia regionale? Il tema, molto dibattuto in questi giorni e che trova la posizione più “morbida” di Forza Italia e dell’altro vicepremier Antonio Tajani, è netto: “Valorizzare e dare più potere alle Regioni e ai territori significa sprecare di meno, perdere meno tempo e competitività”.