×

Sulla mia Pelle: la rinascita di Stefano Cucchi

Come si trasforma la consapevolezza italiana: "Sulla mia pelle" una pellicola che riporta in vita la giustizia per la morte di Stefano Cucchi.

cucchi

Dopo la sconvolgente confessione di Francesco Tedesco, il caso Cucchi si è riaperto a distanza di 9 anni dalla prima udienza. Il racconto sulla violenza perpetrata a Stefano Cucchi da parte dei due deposti dell’Arma D’Alessandro e Di Bernardo, ha fatto giustizia. “Sulla mia pelle” racconta gli ultimi 7 giorni di vita del fratello di Ilaria Cucchi. Il film viene presentato al festival del cinema di Venezia l’obiettivo di aggiungere un nuovo ricordo, un fotogramma indelebile che riesce a spazzare via il ricordo impresso ormai nella mente dei cittadini italiani delle foto di Stefano, steso sul letto autoptico. L’obiettivo del regista Alessio Cremonini voleva essere quello di dare una nuova vita al ricordo di Cucchi: quello di Ilaria Cucchi invece era “non arrenderci all’ipocrisia di una giustizia che non è sempre uguale per tutti” che così rispondeva alla diatriba nata con Matteo Salvini.

La pellicola della rinascita

Ilaria Cucchi appena dopo la proiezione del film ha dichiarato “Sono profondamente commossa.

Provata. Guardo il cielo sperando di poter incontrare il tuo sguardo. Non vedo nulla. Solo le luci accese della sala Darsena dove è appena terminato il film sulla tua morte”. Grazie alla grandissima interpretazione di Alessandro Borghi si ripercorre una giallo della storia giudiziaria italiana, dalle immagini però nasce una nuova consapevolezza per il pubblico che riesce così a cogliere un nuovo lato narrativo che chiarisce un canovaccio di sofferenza, d’immobilità e di giustizia. Dal 2009 al 2018, anche il mezzo cinematografico è riuscito nell’intento di rendere partecipi gli stessi spettatori che senza consapevolezza avevano assistito, letto informazioni su ciò che era accaduto ma che non avevano mai partecipato in maniera così empatica ed emotiva alla vicenda Cucchi.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche