×

Torreglia, 15enne si getta in un dirupo, prima messaggio alla mamma

Un giovane di soli 15 anni, nell'apparenza senza problemi, si getta da un dirupo per togliersi la vita. Prima un messaggio alla mamma

Torreglia

Sono notizie che mai vorremmo dare. E’ un dramma quello che è successo a Torreglia, dove un ragazzo quindicenne si è suicidato, ma prima ha inviato un messaggio alla mamma.

Il messaggio inviato alla mamma prima del suicidio

messaggio

Mercoledì 6 dicembre 2017 nella serata un grave lutto ha sconvolto il paese e gli abitanti di Torreglia, un paese in provincia di Padova di appena 6 162 abitanti. Il luogo si estende ai piedi dei Colli Euganei. Il territorio si trova tra il Parco Regionale dei Colli Euganei, tra la pianura e collina.

E’ proprio in questo tranquillo paese che un ragazzo di solo 15 anni si è tolto la vita, gettandosi in un dirupo. I Vigili del fuoco di Abano Terme ne hanno trovato il corpo senza vita. Ora i carabinieri stanno valutando ciò che può essere successo al giovane apparentemente tranquillo, che prima di compiere l’insano gesto ha inviato un messaggio alla mamma.

La telefonata della mamma

Mentre i carabinieri stanno cercando di ricostruire le ultime ore del giovane per capire cosa lo abbia spinto ad un gesto così estremo, veniamo ai fatti intercorsi il quel tragico 6 dicembre 2017.

Esattamente nel tardo pomeriggio del suddetto giorno la madre del ragazzo, di 51 anni, aveva chiamato i Carabinieri.

La sua telefonata informava le forze dell’ordine sulle intenzioni del figlio, comunicatele per messaggio. Il giovane era infatti uscito di casa senza alcun monito particolare. In seguito aveva inviato un messaggio alla madre con cui la informava di voler suicidarsi, ma perchè togliersi la vita?

I Carabinieri hanno fatto scattare le ricerche del giovane

messaggio

I Carabinieri naturalmente non hanno perso neanche un attimo. La corsa contro il tempo doveva essere vinta, il giovane trovato prima che mettesse in atto un gesto tanto terribile, anche considerando la sua giovane età. Quando però il ragazzo è stato trovato era già troppo tardi.

Il corpo senza vita del giovane suicida è stato ritrovato a Monte Piro, su un sentiero dei colli. Il messaggio alla mamma era stato chiaro, a nulla sono valse le corse per arrivare in tempo. Il corpo del ragazzo è stato trasportato all’obitorio di Abano.

Il ragazzo era considerato “non problematico”

messaggio

Il ragazzo era considerato “non problematico”. Sicuramente invece i problemi c’erano, l’autopsia ci dirà se il giovane era ancora in se’ o aveva fatto abuso di sostanze, che lo hanno spinto a gettarsi dal dirupo. I ragazzi nascondono nel silenzio e soffrono di traumi, mai risolti.

Solo un messaggio alla madre, con cui veniva riferito dal figlio le sue intenzioni. Questo modo di comunicare lascia perplessi, soprattutto per dare una notizia simile. Quale incomprensione o che cosa si può celare dietro ad un gesto così forte, come quello di togliersi la vita?

Che cosa può essere successo ad un ragazzo così giovane, per decidere di suicidarsi? Mille sono gli interrogativi, uno sopra tutti, perchè comunicare per messaggio e non chiedere aiuto, prima di arrivare ad accumulare tanta negatività?

Numeri salva-vita

Sono stati attivati alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.768

Ogni età ha i suoi problemi, chiedere aiuto non è vergognoso, spesso parlare fa sentire meno soli ed alleggerisce le brutte situazioni. Non arriviamo al messaggio senza speranza!


Contatti:

Contatti:

Leggi anche