×

Usa, apre fuoco in una biblioteca: 2 morti

Condividi su Facebook

Una violenta sparatoria ha insanguinato la biblioteca di Clovis, nel New Mexico. Uno squilibrato è entrato nella struttura e ha fatto fuoco, uccidendo sul colpo due persone e ferendone quanttro.

Morte e paura in una biblioteca negli Stati Uniti d’America

Un fatto drammatico e folle ha insanguinato la cittadina di Clovis, nello stato del New Mexico, in Usa. Un uomo è entrato in una biblioteca pubblica della città statunitense, armato con una pistola e ha iniziato a fare fuoco sui presenti, colpendo più persone prima di essere fermato dalla polizia. Accasciate a terra sono rimaste sei persone: due morti e quattro feriti. L’episodio è avvenuto più o meno alle 16:15 di lunedì, ora locale.

Tempestivo intervento della polizia, quasi nulla la resistenza dell’assassino

Il capo della polizia, Douglas Ford, ha detto durante la conferenza stampa che le vittime sono due donne mentre i feriti sono due maschi e due femmine, tutti disperatamente soccorsi e trasportati in ospedale. Due dei feriti sarebbero in condizioni molto critiche. Al momento del fatto la biblioteca era piena di persone tra cui molti ragazzini e studenti.

Per fortuna, il tempestivo intervento della polizia ha evitato la strage, come confermato dal sindaco della città. Ma è una magrissima consolazione che non consola per nulla.

Gli agenti, provvidenzialmente intervenuti sul luogo, infatti hanno bloccato e arrestato lo squilibrato. Non è stata un’operazione difficile. Sorprendentemente, l’uomo non avrebbe opposto resistenza contro la polizia. L’assassino ha gettato praticamente subito l’arma da fuoco, consegnandosi all’arrivo delle autorità. La zona è stata comunque circondata dalle forze dell’ordine, che hanno ispezionato l’edificio per oltre un’ora prima di dare il via libera. Al momento le identità delle persone coinvolte non è stata rivelata così come il movente dietro al drammatico assalto in biblioteca. Ogni pista è possibile per far luce su questa brutta tragedia.

fuoco

Gli Stati Uniti e le armi da fuoco

Purtroppo questo è un copione che abbiamo già visto tante volte, soprattutto negli Stati Uniti. È sempre difficile spiegare questo tipo di gesto. Non si può non toccare lo scottante tema delle armi da fuoco negli USA. Il facile accesso ad esse, sicuramente incoraggia certe menti malate a questi gesti. La “tradizione” di avere un’arma da fuoco per proteggersi è molto radicata, ed è difficilissimo da cambiare, probabilmente impossibile da eliminare. Il fatto, poi, che più di una volta questi fattacci avvengano in ambito accademico deve far riflettere maggiormente. Evidentemente questi gesti sono uno sfogo di personalità problematiche. Problemi che magari, col giusto sostegno, si potrebbero risolvere o limitare. Certo, non sapendo in questo caso il movente e non conoscendo assolutamente nulla dell’assassino e difficile esprimersi riguardo ai fatti di Clovis.

Soprattutto oggi, in cui tutto il mondo è in allerta per possibili attentati terroristici. Ma in ogni caso si tratta di problemi che andrebbero risolti alla base.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche