> > Valditara: "Stop reddito di cittadinanza a chi non adempie l'obbligo scolastico"

Valditara: "Stop reddito di cittadinanza a chi non adempie l'obbligo scolastico"

Valditara

Il ministro del'Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara ha parlato del reddito di cittadinanza e dell'idea di toglierlo a chi non termina le scuole

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito del neonato Governo Meloni, Giuseppe Valditara ha parlato del reddito di cittadinanza e dei cambiamenti che gli saranno presto apportati.

Reddito di cittadinanza, Giuseppe Valditara: “Stop a chi non adempie l’obbligo scolastico”

Giuseppe Valditara ha avanzato la sua proposta sul reddito di cittadinanza, facendo riferimento a coloro che lo possono percepire senza, però, aver mai terminato gli anni della scuola dell’obbligo: “In Italia ci sono 364.101 percettori di reddito di cittadinanza nella fascia tra i 18 e i 29 anni. Di essi 11.290 possiede solo la licenza elementare o nessun titolo, e altri 128.710 soltanto il titolo di licenza media.

Noi riteniamo si debba prevedere l’obbligo di completare il percorso scolastico per chi lo abbia illegalmente interrotto o un percorso di formazione professionale nel caso di persone con titolo di studio superiore ma non occupate né impegnate in aggiornamenti formativi, pena in entrambi i casi la perdita del reddito, o dell’eventuale misura assistenziale che dal 2024 lo sostituirà.”

Reddito di cittadinanza e i giovani: l’idea di Valditara

Il leghista ha spiegato qual è il legame ad oggi, secondo lui, tra la popolazione giovane e il reddito di cittadinanza: “Questi ragazzi preferiscono percepire il reddito anziché studiare e formarsi per costruire un proprio dignitoso progetto di vita. Il reddito collegato all’illegalità tollerata del mancato assolvimento dell’obbligo scolastico è inaccettabile moralmente: significherebbe legittimare e addirittura premiare una violazione di legge.”