×

West Nile, il virus portato dagli uccelli e trasmesso dalle zanzare: cosa dobbiamo sapere

West Nile, ecco cosa dobbiamo sapere della malattia che può provocare anche sintomi molto severi e che ha un'incubazione media di circa 10 giorni

Cos'è e cosa fa il virus West Nile

Fa paura anche in Italia West Nile, il virus portato dagli uccelli e trasmesso dalle zanzare, le caratteristiche di una patologia simile alla febbre gialla che sta colpendo anche in Italia sono abbastanza inquietanti. Il virus è in Italia da anni ma in questo periodo è molto contagioso.

Il patogeno fu isolato nel 1937 nel distretto di West Nile in Uganda in una donna, in quella zona si rilevò che era presente negli uccelli, in alcuni rettili, moscerini e zanzare

West Nile, cosa dobbiamo sapere

E proprio le zanzare sono responsabili di quasi tutte le trasmissioni all’uomo. Il virus West Nile ha un periodo di incubazione fra 2 e i 15 giorni ed un paziente su quattro è sintomatico.

I sintomi sono variabili: febbre alta, mal di testa, inappetenza, nausea, tosse, dolore agli occhi, eruzioni cutanee e difficoltà a respirare. Ci sono sintomi accessori come disturbi gastrointestinali, vomito e diarrea. Infine si possono rilevare sintomi severi: encefalite e meningite, con grave pericolo per soggetti predisposti e per gli anziani. 

I sintomi più gravi della malattia

In fase di acuzie il virus West Nile dà febbre molto alta, confusione mentale, disorientamento, cefalea molto marcata, fino a convulsioni e coma.

Lo trasmettono le zanzare che, pungendo gli uccelli infetti (e che resistono a moltissimi tipi di virus) poi pungono, o meglio, succhiano il sangue dall’uomo e nell’iniettargli gli anticoagulanti per incamerare più sangue gli iniettano le particelle virali che si sviluppano dopo cinque giorni circa. La protezione dal virus West Nile passa per alcuni consigli pratici che erano stati elargiti anche dalla Asl di Padova, una delle città-provincia italiane più colpite: repellenti severi contro le zanzare ed altri insetti ematofagi.

Contents.media
Ultima ora