500 posti di Notaio: selezione pubblica in stand-by COMMENTA  

500 posti di Notaio: selezione pubblica in stand-by COMMENTA  

500 posti di Notaio: selezione pubblica in stand-by
500 posti di Notaio: selezione pubblica in stand-by

La selezione per 500 posti di Notaio si è fermata. Per i candidati non erano chiare le disposizioni sulle date delle prove: ora saranno il 21 e 22 novembre.


500 posti di Notaio era ciò che la selezione pubblica del Ministero della Giustizia proponeva. In migliaia però sono rimasti con un palmo di naso.


Sul bando pubblicato in aprile infatti non erano presenti le date delle prove scritte da sostenere. Queste sarebbero state pubblicate più in là in relazione anche al numero di iscritti. Sin qui niente di strano. Se non che le date sono state pubblicate il sei settembre senza alcuna ulteriore comunicazione da parte degli addetti.


Ora, tutti coloro che avevano fatto domanda e che non avevano ricevuto comunicazioni circa l’esclusione al concorso possono rimediare. Il 21 e 22 novembre si terranno infatti le prove scritte presso l’Ergife Palace Hotel di Roma. I candidati verranno suddivisi in due giornate a seconda della lettera iniziale del cognome: A-K e L-Z. i candidati dovranno presentarsi con documento d’identità per l’identificazione alle 8.30. La prova scritta terminerà alle ore 13.30.

L'articolo prosegue subito dopo


I testi necessari per lo studio degli argomenti delle prove rimangono gli stessi indicati sul bando. Le prove scritte consisteranno nella stesura di atti di ultima volontà e di due atti vivi di diritto commerciale. Con il raggiungimento del punteggio minimo, fissato a 35 per prova teorico-pratica, i candidati saranno ammessi alla prova orale.

Quest’ultima sarà suddivisa in tre fasi con tre argomenti differenti. Gli argomenti riguardano il diritto commerciale e civile, le disposizioni sull’ordinamento e gli archivi notarili, e le disposizioni in materia di tributi. Anche per le prove orali il punteggio minimo da raggiungere per l’idoneità è 35.

Nel complesso i candidati, per poter essere ritenuti idonei al concorso, dovranno superare il punteggio minimo di 210/300. La graduatoria finale verrà pubblicata sul sito del Ministero della Giustizia. Entro i 15 giorni dalla pubblicazione, coloro che avranno superato la selezione, dovranno far pervenire la dichiarazione in cui esprimono le sedi di preferenza.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*