Alessandria: uccide moglie malata di tumore e chiama i carabinieri COMMENTA  

Alessandria: uccide moglie malata di tumore e chiama i carabinieri COMMENTA  

Alessandria: uccide moglie malata di tumore e chiama i carabinieri
Alessandria: uccide moglie malata di tumore e chiama i carabinieri

Ad Alessandria, un uomo ha ucciso la moglie malata di tumore per poi costituirsi chiamando i carabinieri.

Un caso di uxoricidio è avvenuto in Piemonte, per la precisione a Capanna di Marcarolo, in provincia di Alessandria, al confine tra Piemonte e la Liguria, dove un uomo ha ucciso la moglie soffocandola con un cuscino, malata di tumore. Molto probabilmente, l’uomo stanco della sofferenza della moglie, ha deciso di porre fine in questo caso al suo dolore e alla sua vita.


Uno choc, una storia scioccante che ha visto l’uomo uccidere la moglie, soffocandola. La moglie era malata di cancro. In seguito al reato commesso, l’uomo ha chiamato i carabinieri costituendosi e ammettendo il reato dicendo: “Venite, ho ucciso mia moglie”. Una tragedia che si è svolta stamattina a Bosio, una località tra il Piemonte e la Liguria.


In base a quanto affermato dalla polizia, l’uomo di origine tedesca, pare che anche lui soffrisse di una malattia incurabile. In seguito all’uxoricidio, secondo alcune informazioni, avrebbe poi deciso di suicidarsi.


Sul luogo del reato, sono intervenuti sia i poliziotti di Arenzano, in provincia di Genova, che quelli di Novi Ligure, della provincia di Alessandria. Sono anche intervenuti i soccorritori del 118, ma a quanto pare, non c’è stato nulla da fare per la morta che è morta.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*