Apple, in arrivo l’iPhone flessibile COMMENTA  

Apple, in arrivo l’iPhone flessibile COMMENTA  

L’iPhone cade dal tavolo? Nel futuro, non sarà un problema. Addio alle tragedie e ai funerali dello smartphone a seguito di incidenti tutto sommato banali. Addio a schermi incrinati e comandi destinati a non rispondere mai più alle sollecitazioni digitali. Nel futuro, qualora l’iPhone che dovesse cadere risponderà deformandosi senza alcun problema, attutendo l’impatto e ripresentandosi come nuovo e pronto ad ogni utilizzo.


Di motivi per pensare che il futuro possa essere davvero questo ce ne sono, perché Apple, negli ultimi giorni, ha depositato il brevetto del nuovo iPhone, quello – appunto – non più rigido, ma flessibile.

Dispositivi elettronici flessibili” è la definizione che fa allungare lo sguardo sul domani: schermo, schede elettroniche, circuiti, batterie, tutto potrà deformarsi secondo esigenze e sollecitazioni. Flessibilità entro precisi limiti, però, al punto che pare che Apple stia studiando anche il sistema per associare precisi comandi a precise deformazioni del dispositivo.

Addirittura, potrebbero esserci modelli di smartphone pieghevoli, come portafogli, o come un telefono che in molti hanno avuto in passato, uno che – tra l’altro – poteva cadere un numero all’apparenza infinito di volte, senza mai lasciare a piedi il suo proprietario.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*