Armi e poligono in un ristorante: arrestata la titolare

Cronaca

Armi e poligono in un ristorante: arrestata la titolare

Armi e un poligono in un ristorante di Santa Flavia, in provincia di Palermo. A scoprirli i carabinieri del Nucleo investigativo, che hanno arrestato per detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione, la titolare Anna Maria Assunta Basile, 42 anni, di Santa Flavia. Ricercato il compagno 42enne.

Alla perquisizione nel ristorante “All’Ancora”, sulla statale 113, hapreso parte il Nucleo Cinofili. Sono state trovate in alcune intercapedini e nella legnaia decine di munizioni di varie armi, una pistola Beretta modello 84 Fcalibro 9 corto, munita di caricatore con 13 cartucce dello stesso calibro. Gli accertamenti hanno permesso di verificare che la pistola era stata rubata nell’agosto del 2012 dall’abitazione di un agente della polizia municipale di Palermo.

In più nel seminterrato dello stabile è stata scoperta una stanza, con le pareti insonorizzate con lastre di polistirolo, dove all’interno sono stati trovati diversi bossoli di proiettile calibro 9, oltre ad una confezione di tappi per orecchie. Mentre conficcati nel muro ogive compatibili con i bossoli ritrovati, insomma un segno chiaro che l’ambiente è stato utilizzato come poligono di tiro artigianale.

Il ristorante, che era aperto al pubblico, è stato sottoposto a controllo da parte del Nas di Palermo: circa 70 chilogrammi di pesce conservato in pessime condizioni è stato sequestrato, e l’esercizio commerciale è stato sottoposto a chiusura in conseguenza delle precarie condizioni igienico-sanitarie.

La donna e’ stata posta agli arresti domiciliari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...