Assegno di ricollocamento per disoccupati

Lavoro

Assegno di ricollocamento per disoccupati

Jobs Act introduce il nuovo Assegno per Ricollocamenti per Disocupati. Questa novità è il frutto della riforma del lavoro fatta dal governo, e si ocupa della indennità di disoccupazione Naspi, Dis Coll e Asdi Questo assegno, conosciuto anche come voucher, serve tuttavia ai lavorati licenziati legittimamente.

Analizziamo come e chi può ottenere questo assegno.

La procedura per la richiesta è piuttosto semplice: sarà necessario andare ad una agenzia privata per il lavoro, ma è anche possibile recarsi al centro per l’impiego, importante ricordare portare l’assegno pagato dallo stato.

Un altro passaggio da fare è l’iscrizione al Portate Unico per poter comunicare l’attuale stato di disoccupazione, e dichiarare la possibile disponibilità per il lavoro.

Questo assegno sarà solo riconosciuto se l’interessato si trova in stato di disoccupazione, come minimo, da sei mesi. Per quanto riguarda l’importo di questo assegno: è proporzionale al livello o categoria del disoccupato, per chiarire le idee: più è basso il livello del disoccupato , più è alto importo del voucher.

L’importo medio parte da i 1.500 euro ed arriva fino ai 4.000 euro.

Tuttavia se il disoccupato rifiuta una proposta di lavoro coerente con le sue caratteristiche, si rischia di subire una riduzione -e in certi casi- una sospensione dalla Naspi, Dis Coll e Asdi.

Con questo nuovo progetto, le persone che si trovino in uno stato di disoccupazione, hanno delle grandissime possibilità di trovare una nuova meta lavorativa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche