Assegno sociale per chi è in difficoltà

Economia

Assegno sociale per chi è in difficoltà

Come ogni anno, anche nel 2016 lo Stato cerca di aiutare i cittadini con maggiore difficoltà economica tramite il cosiddetto assegno sociale.
Si tratta di un contributo statale di tipo assistenziale con il fine di sostenere coloro che hanno maggiori difficoltà dal punto di vista economico: esso è versato a prescindere dai contributi versati e quindi dagli anni di lavoro svolti nella propria vita.
Prevede una somma di €485 ed è un assegno prevalentemente sociale.
Non tutti i cittadini possono usufruirne, sono presenti diversi requisiti:
– è necessario avere la cittadinanza italiana o di un paese facente parte dell’Unione Europea;
– in caso il cittadino fosse extracomunitario, deve essere in possesso del permesso regolare di soggiorno, rinnovato e continuato di almeno 10 anni consecutivi;
– il cittadino deve essere residente in Italia;
– il fondamentale requisito richiesto è il reddito nullo o inferiore ai limiti stabili dalla legge (€5.824,91 per beneficiario non coniugato e €11.649,82 per beneficiario coniugato);
– l’età del cittadino deve essere pari o superiore a 67 anni e 7 mesi.

Per richiedere l’assegno è necessario recarsi ad un ufficio Caf e Patronati o ad uno INPS; cda pochi anni è possibile richiederlo tramite il sito o il contact center.

I documenti sufficienti alla richiesta sono i seguenti: – autocertificazione dei dati personali;

-dichiarazione della situazione attuale dei redditi;

-dichiarazione di responsabilità su eventuale ricovero con retta a carico dello Stato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...