Attacco omofobo del renziano Marattin contro Vendola COMMENTA  

Attacco omofobo del renziano Marattin contro Vendola COMMENTA  

Prendiamo atto che il linguaggio della politica è scaduto verso un’irreversibile bassezza. Del resto, politici di spessore all’orizzonte, non se ne vedono. Il linguaggio politico si è adeguato, ormai, a quello della tv trash.

I cattivi esempi hanno sempre maggiore presa di quelli buoni. Marattin, assessore Pd al Bilancio di Ferrara e sostenitore di Renzi nella sua corsa alle primarie, aveva duramente attaccato via Twitter Vendola che del suo idolo (Renzi) lo aveva criticato dicendo s’ispirasse a Tony Blair e alle sue politiche, ritenute da Vendola, fallimentari.

Marattin attacca:

Nichi, per usare il tuo linguaggio, ma va prosaicamente ad elargire il tuo orifizio anale in maniera totale e indiscriminata

Lo stesso Marattin, poco dopo, aveva provato a giustificarsi dicendo che non vi era alcuna allusione ai gusti sessuali di Vendola.

Sulla vicenda interviene Renzi che twitta:

“Luigi Marattin ha sbagliato. E’ ovvio. Ha chiamato Nichi per scusarsi e lo ha detto pubblicamente. Che altro?”

Intanto Sel ha chiesto che Marattin si dimetta.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*