Che cos’è salario minimo accessorio COMMENTA  

Che cos’è salario minimo accessorio COMMENTA  

Per lavoro accessorio si intende una prestazione lavorativa appunto “accessoria” ovvero legata a un contratto di lavoro che si svolge in maniera saltuaria e che serve a tutelare situazioni in genere non regolamentate.

Il salario minimo accessorio rappresenta quindi il compenso minimo per un’ora di prestazione lavorativa accessoria che viene pagata attraverso “buoni lavoro” (voucher).

Il valore netto di un voucher da 10 euro è di 7,50 euro, cifra che corrisponde appunto al compenso minimo di un’ora di prestazione.

Per tali prestazioni lavorative sono inoltre garantite la copertura previdenziale presso l’INPS e quella assicurativa presso INAIL ma non le prestazioni a sostegno del reddito come disoccupazione, maternità, malattia ecc…

I vantaggi del lavoro accessorio vanno sia a favore del committente, che può beneficiare di prestazioni nella completa legalità senza rischiare vertenze, che del prestatore che può così integrare le sue entrate con un compenso esente da ogni imposizione fiscale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*