Come è stato creato il Conte Dracula - Notizie.it
Come è stato creato il Conte Dracula
Guide

Come è stato creato il Conte Dracula

Il Conte Dracula è il vampiro più famoso, ma anche lui si basa su una creazione di un essere umano. Nel 1897 il romanzo “Dracula” dello scrittore irlandese Bram Stoker creò il personaggio che sarebbe diventato di prototipo dei vampiri. Anche se Stoker non delinea, nel suo libro,con chiarezza le origini del conte, i ricercatori hanno trovato numerose fonti di ispirazione per il suo carattere.

Nome

Stoker basa il nome del suo personaggio su il Vlad Tepes III Dracul, sovrano della Valacchia, noto come l’Impalatore. Suo padre, Vlad II Dracul, faceva parte dell’Ordine del Drago, un semi religione ed una società militare. La parola “Dracul” in rumeno significa “drago” o “diavolo”. L’ordine è stato poi accusato di proteggere il cristianesimo e la lotta contro i Turchi. “Dracula” è il diminutivo di “Dracul” e significa “figlio di Dracul”. Il termine “Impalatore” sarebbe poi diventato il suo cognome.

Vampiri

L’idea del vampiro non ha avuto origine con il libro di Bram Stoker.

Il vampiro aveva fatto parte di leggende popolari per centinaia di anni. Mentre continuava le ricerche per il suo romanzo, Stoker, si imbattè in William Wilkinson, un conte di Valacchia e Moldavia, che gli ha fatto conoscere Vlad l’Impalatore. Fece anche ricerche sul folklore della Transilvania, dove ha trovato le storie sui vampiri.

Tratti di Dracula

Mettendo insieme le sue ricerche, Stoker iniziò a creare il suo personaggio. Come altri vampiri, Dracula era immortale e beveva sangue umano per sopravvivere. Era molto forte e poteva trasformarsi in un pipistrello o in un lupo. La sua ombra non ha alcun riflesso e può trasformare le sue vittime in vampiri. Tuttavia, Dracula si differenzia dagli stereotipi dei vampiri che esistono oggi. Egli non può essere ucciso con un paletto di legno di frassino, ma deve essere pugnalato al cuore con un coltello d’argento. Inoltre, la luce solare non comporta pericoli per lui.

Egli può muoversi di giorno, ma la sua potenza è ridotta. Stoker descrive solo la sua storia e racconta che la sua famiglia era una volta gloriosa ma caduta poi in disgrazia.

Luoghi

Stoker trovò anche spunti per il suo romanzo durante un viaggio a Whitby, in Inghilterra, nel 1890. Qui scoprì il libro di Wilkinson e il nome di Dracula. Inoltre studiò a Londra al British Museum. Secondo la BBC, Stoker elencò più di 30 libri, tra cui la genesi di Dracula. Tuttavia, Whitby compare nel libro come una delle impostazioni che Stoker ha deciso di utilizzare. In realtà, molti visitatori vengono a Whitby cercando il luogo di riposo del conte, dimenticando che, secondo la BBC, è fittizio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*