Come fare a svenire da soli COMMENTA  

Come fare a svenire da soli COMMENTA  

svenire

Che tu sia un attore o che tu voglia solo fare uno scherzo ecco come fare a svenire da soli con il trucco e in modo realistico.

Se state recitando una parte che richiede di svenire o se desiderate semplicemente spaventare i vostri amici, potrebbe esservi utile sapere come svenire realisticamente senza farsi male. I passi seguenti vi mostreranno come fare a svenire da soli.

Leggi anche: Fitness esercizi per allenare pettorali

  1. Per prima cosa rallentate quello che state facendo. Se siete in piedi, camminate più lentamente. Se state parlando, parlate più lentamente e così via.
  2. Socchiudete gli occhi.

    Leggi anche: Cos’è lo streaming

    Fate uno sguardo addolorato come se non vi sentiste bene.

  3. Annunciate che non vi sentite bene. Potete dire a quelli intorno a voi che vedete macchie nere e avete i capogiri.
  4. Piegate le ginocchia molto lentamente.

    Per proteggere il collo, curvate il corpo in avanti e rimboccate il mento verso il petto. Se siete seduti, iniziate a scivolare verso il pavimento.

  5. Stendetevi su un lato della colonna vertebrale.
  6. Sdraiatevi a terra con gli occhi chiusi.

    L'articolo prosegue subito dopo

    E smettete di muovervi. Sarete così fintamente svenuti.
  7. Durante il recupero, sedetevi lentamente e lasciate che coloro che vi circondano vi aiutino a mettervi in piedi. Concedetevi un po’ di tempo prima di riprendervi totalmente.

Come autoindurre lo svenimento

Come fare a svenire da soli? Se non siete dei bravi attori e per ottenere un miglior risultato volete provare a svenire veramente, esiste un metodo per autoindurre lo svenimento. Dovete riuscire ad andare in iperventilazione. Questa tecnica sconsigliata, permette di abbassare i livelli di anidride carbonica mediante dei respiri profondi molto ravvicinati e abbassa la pressione sanguigna facendovi svenire. Questo perché il cervello, ricevendo troppa aria funziona da vasodilatatore. Dovete quindi semplicemente respirare più del necessario. Vediamo il procedimento per evitare di farsi male:

  1. Assicuratevi che intorno a voi non ci siano spigoli e niente su cui potreste sbattere svenendo.
  2. Rallentate i movimenti.
  3. Annunciate di star male e avere un giramento di testa a chi è con voi.
  4. Sedetevi o piegatevi avvicinandovi al terreno in uno spazio libero, per evitare di sbattere cadendo.
  5. Iniziate a iperventilare. Prendete dei lunghi respiri a intervalli poco distanti fra loro ed espirate meno possibile. Dopo poco la testa inizierà a girarvi realmente e vedrete delle macchie nere davanti agli occhi. Potrebbe venirvi anche un poco di nausea.
  6. Mentre continuate a respirare in questo modo avvicinatevi sempre di più a terra per farvi meno male possibile.
  7. A questo punto dovreste essere svenuti.
  8. Quando vi risveglierete ci metterete qualche minuto a riprendervi, chiedete del cibo molto energetico o acqua e zucchero a chi vi sta soccorrendo.
  9. Restate ancora sdraiati e fatevi alzare le gambe in aria in modo che il sangue arrivi prima il cervello permettendovi di riprendervi più velocemente.
  10. Appena vi sentirete meglio fatevi aiutare a rialzarvi e siate cauti ancora per minimo una mezz’oretta.

Questa tecnica tuttavia è sconsigliatissima perché causa un black out del vostro cervello e non dovreste mai usarla. Soprattutto è assolutamente da evitare in luoghi affollati, in cui la gente potrebbe calpestarvi non vedendovi cadere e in luoghi molto caldi, in cui l’iperventilazione potrebbe creare uno svenimento naturale. Evitate anche di svenire in bagni o posti pieni di mobilio su cui potreste sbattere. Siate certi, se proprio dovete mettere in pratica questa tecnica, di essere circondati da persone fidate che vi soccorreranno.

Leggi anche

Fatturazione elettronica
Guide

Fatturazione elettronica: come fare e come funziona

Ancora oggi una novità per molti di noi. Ma al tempo stesso qualcosa con cui dovremo presto fare i conti: è il sistema di fatturazione elettronica. Abbiamo già avuto modo di vedere come funziona una fatturazione elettronica - divenuta materia di regolamentazione di legge dal 2014, e obbligatorio per le imprese dal primo trimestre del 2015 - da privato a privato. Proviamo ora a descrivere in linea più generale come funziona il sistema di fatturazione elettronica, e come comportarsi per evitare di utilizzarlo nella maniera sbagliata, rischiando di incorrere in brutte sorprese. Basta infatti poco per trasgredire il protocollo previsto Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*