Come proteggersi dalle zanzare COMMENTA  

Come proteggersi dalle zanzare COMMENTA  

Le zanzare sono l’incubo delle nostre serate e notti d’estate e tutti sono alla ricerca di rimedi efficaci per proteggersi da questi insetti e per tenerli lontani, specie se si hanno bambini piccoli.

Leggi anche: Combattere le zanzare con rimedi naturali


Per tenere lontane le zanzare, specie di notte, ci si può cospargere il corpo con prodotti insettifughi, disponibili in gel, spray o stick. In commercio se ne trovano di tutti i tipi! Tenete comunque presente che i prodotti per proteggersi dalle zanzare che risultano più efficaci sono quelli a base di dietiltoluamide, una sostanza presente nella maggior parte dei prodotti repellenti. Questi prodotti si possono applicare anche sulle lenzuola o sugli indumenti, in quanto il loro effetto dura più a lungo sui tessuti che sulla pelle.


Se questi rimedi non risultano efficaci, si può ricorrere all’uso di una lozione a base di camomilla ed essenza di chiodo di garofano o, più semplicemente, all’aceto puro.


Un nuovo rimedio efficacissimo per proteggersi dalle zanzare consiste nel mettersi in casa o nel piantare in giardino una pianta di catambra, che tiene lontane le zanzare. La pianta da appartamento costa 25 euro, mentre quella da giardino circa 80 euro.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Rimodellare il naso a casa
Guide

Rimodellare il naso a casa

Il naso può modificare l'aspetto di una persona in modo significativo. A patata o troppo stretto: come rimodellarlo a casa in modo sicuro Il naso è così in evidenza che a volte trascuriamo la sua importanza e non ci preoccupiamo del suo stato. In realtà dovremmo dedicargli l'attenzione che merita, non fosse altro perché è in una posizione strategica del nostro viso. Problematiche particolari sono legate a forme troppo piccole, strette o sproporzionate rispetto al viso: i nasi a patata e a gobba sono i casi peggiori. E' preferibile e più semplice ricorrere a rimedi naturali, quando decidiamo di modificarne Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*