Come tostare le nocciole con il guscio

Cucina

Come tostare le nocciole con il guscio

nocciole

Le nocciole sono un alimento energetico e facilmente digeribile. Sono ottime da consumare fresche o tostate. Scopriamo come prepararle tostate.

Ecco i passaggi necessari per tostare nel modo giusto le nocciole. E prepararsi un eccellente spuntino. Sono ideali se abbinate al cioccolato.

Le nocciole

Le nocciole sono il frutto dell’albero del Nocciolo e sono uno spuntino salutare, in quanto ricche di folati, vitamina E e grassi monoinsaturi.
Fanno parte della categoria della frutta secca e sono originarie dei paesi asiatici, ma molto diffuse anche in Italia. Particolarmente pregiate sono le nocciole provenienti dalla Campania, dal Lazio e dal Piemonte.
Oltre ai frutti, del nocciolo si utilizzano molte altre parti. Le foglie, ad esempio, sono molto utili in fitoterapia come antinfiammatorio oppure come tisane salutari o, se fredde, come impacco per le occhiaie.
La verga di nocciolo, invece, è utilizzata dai rabdomanti per trovare l’acqua, mentre i gusci sono ottimi per proteggere la base delle piante dal gelo. Notoriamente, l’olio estratto dal frutto viene usato in molte creme per mani , viso e corpo, date le alte proprietà lenitive e purificanti.

Le nocciole in cucina

In cucina le nocciole sono adatte a una grande varietà di piatti, dai primi ai dolci, in particolare nel periodo invernale.

Sono incredibilmente gustose anche sgranocchiate da sole, se preparate a dovere.

Come preparare le nocciole tostate

Tostare le nocciole con il guscio richiede un minimo di attenzione, ma può portare a un risultato decisamente migliore del gustarle al naturale. È l’alto contenuto di grassi che contribuisce alla consistenza cremosa delle nocciole. Questo fa sì che si abbinino così bene con il cioccolato, specie quando sono tostate. La tostatura esalta il sapore robusto delle nocciole, ma va eseguita con attenzione per evitare che alcune rimangano crude o che si brucino.

Spargete le nocciole con il guscio in un singolo strato su di un’ampia teglia, facendo attenzione che nessuna di esse si sovrapponga. La teglia deve essere preriscaldata e antiaderente. È importante dare il giusto spazio e una distribuzione uniforme. Altrimenti, si rischia che alcune non cuociano bene o vengano stracotte, diventando così amarognole e dal sapore sgradevole.

Riscaldate il forno a 135° C e fate tostare le nocciole per circa 20 minuti.

A metà della cottura scuotete leggermente la teglia in modo che cuociano in maniera uniforme. Dopodiché, passate al prossimo punto prima di togliere la teglia dal forno. Attenzione: se il guscio comincia a diventare bruciacchiato, le avete lasciate in forno troppo a lungo.

Ora dobbiamo stabilire se le nocciole si sono tostate al punto giusto. È giusto riferirsi al tempo di cottura, ma non è detto che sia sempre preciso al minuto poiché può variare molto da forno a forno. Dopo aver aspettato circa 20 minuti, quindi, rimuovete una nocciola dalla teglia e sgusciatela, ricordando di usare un guanto da forno per evitare di bruciarvi le mani. Se il colore della polpa della nocciola è bianco crema, significa che le nocciole non sono ancora tostate. Andranno allora tostate per altri 5 minuti. Se la polpa della nocciola è leggermente dorata, le nocciole sono pronte, quindi togliete subito la teglia dal forno.

Togliete la teglia dal forno e mettete a raffreddare le nocciole dopo la tostatura.

È importante che vengano messe in una teglia nuova o in un piatto freddo, in modo che non continuino ad assorbire calore. Un’altra soluzione può essere di adagiarle su un panno umido, per evitare che si secchino troppo. Così saranno più facili da sgusciare. È importante che si raffreddino in fretta una volta uscite dal forno. Se così non fosse, potrebbero diventare amare per errore e quindi non buone da mangiare.

Dopo aver tolto il guscio, sfregate tra le mani le nocciole fredde e come per magia la pelle si rimuoverà facilmente.

Una volta tostate, le nocciole possono conservarsi fino a diversi mesi se le lasciate nel loro guscio, quindi cercate di sgusciare solo quelle che avete intenzione di mangiare al momento. Nel caso preferiate sbucciarle tutte subito per evitare di dover perdere tempo ogni volta che volete uno snack o vi servono come ingrediente, mettetele in barattoli o vasetti sigillati in modo che non prendano umidità e si possano conservare al meglio.

Ricetta con nocciole e cioccolato

La torta al cioccolato e nocciole è un dolce friabile e profumato che si prepara in pochi minuti, perfetto per ogni occasione.

Potete offrirlo a una cena “di gala” o a una merenda tra amici, facendo in entrambi i casi un’ottima figura.
Questa torta si presenta soffice, leggera e delicata; sta a voi decorarla a piacere per renderla perfetta anche esteticamente oltre che al gusto.

Dosi per stampo 24 cm
100 di farina 00
100 g di nocciole tostate
3 uova
125 g di burro
150 g di zucchero
125 g di cioccolato fondente
30 ml di latte
8 g di lievito per dolci

Procedimento per impasto e cottura

Sciogliere il burro con il cioccolato e il latte su un fuoco molto basso, dolcemente. Tritare le nocciole finemente assieme a 2 cucchiai di zucchero fino a ridurre tutto ad una specie di farina. Sbattere poi le uova con le fruste elettriche per circa 5 minuti con lo zucchero restante, in maniera da farle diventare come spumose.

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e aggiungerlo al composto di uova, mescolando bene.

Aggiungere la farina setacciata con il lievito e la farina di nocciole. Mescolare con un cucchiaio di legno con movimenti dal basso verso l’alto. Imburrare e infarinare lo stampo e versare l’impasto.

Cuocere nel forno caldo preriscaldato a 170° per circa 30 minuti. Prima di toglierla, verificare l’effettiva cottura con lo stecchino, che deve risultare asciutto. Decorare con qualche nocciola intera, una spolverata di zucchero a velo o con del caramello salato.
La torta può essere conservata in frigo per un massimo di 5 giorni, in un contenitore apposito o coperta con della pellicola trasparente.

Cento ricette in più

Naturalmente, l’impiego delle nocciole in cucina non si limita a questa singola ricetta. Questo alimento, infatti, può essere impiegato in altre cento e più ricette sia dolci sia salate. Insieme alle noci, che combattono il colesterolo e alle mandorle, nutrienti e privilegiate nei casi di fatica intellettuale, le nocciole, ricche di vitamine, sono consigliate nell’infanzia e nella vecchiaia.
Il ricettario che vi consigliamo vede come autrice Emilia Valli, insegnante e da molti anni esperta gastronoma. Collaboratrice per diversi periodici specializzati ed autrice di decine di libri di cucina e di educazione alimentare, in questo ricettario raccoglie le migliori ricette e gli accorgimenti utili per sfruttare al meglio questi frutti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche