Omicidio suicidio a Pordenone: spara alla ex poi si uccide COMMENTA  

Omicidio suicidio a Pordenone: spara alla ex poi si uccide COMMENTA  

omicidio suicidio a pordenone
Omicidio suicidio in provincia di Pordenone: in corso le indagini dei Carabinieri

Omicidio suicidio in provincia di Pordenone, dove una coppia è stata trovata priva di vita: lui ex guardia giurata di 37 anni, lei 29 anni.

L’omicidio suicidio sarebbe avvenuto nella serata di ieri a Spilimbergo, in provincia di Pordenone, quando l’uomo, una ex guardia giurata di 37 anni, avrebbe dapprima esploso dei colpi di arma da fuoco contro la ex, poi avrebbe rivolto l’arma contro se stesso.


La fine della storia, ma lui non si rassegna

Michela Baldo, di 29 anni, e Manuel Vernier, di 37 anni, avevano avuto una storia, ma la loro relazione era terminata da pochi giorni per volere della donna. A quanto pare, però, Manuel non si dava pace, incapace di accettare la scelta di Michela. Dopo avere abbandonato l’appartamento in cui vivevano per ritornare con i suoi genitori, l’uomo avrebbe deciso di compiere un gesto estremo e, ieri sera, ha finito con il metterlo in pratica.


Il gesto estremo: omicidio suicidio

Secondo le prime ricostruzioni, ieri in serata, Manuel avrebbe raggiunto l’appartamento della ex e l’avrebbe attesa al ritorno dal lavoro, attorno alle 21.30. Quando Michela si è trovata davanti l’ex fidanzato, questi le avrebbe sparato quattro colpi utilizzando un cuscino come silenziatore. Subito dopo, si sarebbe suicidato utilizzando la stessa arma. I carabinieri, da subito impegnati nelle indagini, hanno già raccolto i primi riscontri: Manuel era in effetti ancora in possesso delle chiavi dell’appartamento di Michela e l’auto dell’uomo sarebbe stata vista parcheggiata nei pressi della zona dove è stato commesso l’omicidio suicidio.


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*