Deutsche Bank indagata a Trani

News

Deutsche Bank indagata a Trani

Deutsche Bank
Deutsche Bank

Le banche mondiali stanno vivendo una vera e propria primavera nera: dopo lo scandalo dei Panama Papers, il caso che ha portato alla luce diversi conti off shore gestiti da politici, ecclesiastici e potenti uomini di ogni parte del globo, ora tocca alla Deutsche Bank, una delle più grandi agenzie di Francoforte, salire sul banco degli imputati.

L’oggetto dell’indagine, aperta nella cittadina italiana di Trani, riguarda massicce operazioni – per un valore di circa 7 miliardi di euro – effettuate su diversi titoli di Stato italiani tra il gennaio e il giugno 2011.

La procura di Trani sta indagando l’ex management del gruppo e la Deutsche Bank per manipolazione di mercato illecita.

Nei giorni scorsi, le guardia di finanza di Bari ha sequestrato atti e posta elettronica nella sede milanese della banca tedesca e ha ascoltato numerosi testimoni coinvolti nelle operazioni.

Ad oggi, i principali indagati per manipolazione del mercato risultano essere 5: l’ex presidente di Deutsche Bank Josef Ackermann; gli ex co-amministratori delegati Anshuman Jain e Jurgen Fitschen (quest’ultimo è attualmente co-amministratore delegato uscente della Banca); l’ex capo dell’ufficio rischi Hugo Banziger, e Stefan Krause, l’ex direttore finanziario ed ex membro del board di Db.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...