Disabili, è legge il «Dopo di noi» Quando i genitori non ci saranno più COMMENTA  

Disabili, è legge il «Dopo di noi» Quando i genitori non ci saranno più COMMENTA  

Uno dei tanti genitori disabili presenti in Italia abbraccia sua figlia
Uno dei tanti genitori disabili presenti in Italia abbraccia sua figlia

Ogni genitore di un figlio diversamente abile è crucciato dallo stesso problema: cosa succederà quando non ci sarò più?

Lo Stato Italiano ha perciò , per la prima volta nella storia, promulgato un decreto per i disabili. Tale testo di legge rientra tra le “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” ed è passato alla Camera con ben 312 voti a favore.

Il provvedimento conta 10 articoli e disciplina le misure di assistenza, cura e protezione per le persone con disabilità. Ad essere inclusi nel provvedimento sono sia i disabili privi di sostegno dopo la morte dei familiari sia quelli che non ricevono le cure adeguate per mancanza di mezzi o tempo.

La legge prevede – all’articolo 3- l’istituzione di un “Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità gravi prive di sostegni”. Tale fondo, raccolto presso il Ministero del Lavoro, conterà su 90 milioni di euro nel 2016, 38,3 milioni di euro per il 2017 e 56,1 milioni di euro per il 2018.

L’obiettivo principale di queste cospicue donazioni è quello di offrire ai disabili senza sostegni un’assistenza domiciliare completa e di rimandare il più possibile il loro ricovero presso strutture esterne.

L'articolo prosegue subito dopo

Totalmente contrario al disegno legge si è dichiarato il Movimento 5 Stelle che, così come ha dichiarato la deputata M5S Giulia di Vita <<[…] Aiuta solo quelle famiglie che hanno già una disponibilità economica, cioè patrimoni che possono lasciare ai loro figli; quindi, potrà usufruire della legge una platea molto ristretta di persone con disabilità».

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*