Donald Trump Presidente USA nelle profezie di Nostradamus COMMENTA  

Donald Trump Presidente USA nelle profezie di Nostradamus COMMENTA  

Donald Trump, Nostradamus

Trump presidente degli Stati Uniti. I social  Network si animano di convinzioni: la vittoria di Donald era predetta da Nostradamus.

Sono veramente tanti gli avvenimenti predetti dal profeta francese, medico, speziale farmacista e astrologo,  Nostradamus. A partire dalla rivoluzione francese, passando per la bomba atomica, fino all’ascesa di Hilter. Ma non solo: gli attentati dell’11 settembre di New York e adesso  sembrerebbe proprio anche la vittoria a presidente di Donald Trump.


Michel De Notre Dame, conosciuto come Nostradamus aveva scritto il destino del mondo. Ritenuto uno tra i più famosi ed importanti scrittori di profezie della storia. Nostradamus è diventato famoso principalmente per il  libro Le Profezie. Testo caratterizzato da  quartine in rima. Quartine poi raccolte in gruppi di cento nel libro Centuries et Prophéties, del 1555.


Twitter impazza e sono veramente moltissimi gli utenti che dichiarano la vittoria del neo presidente fosse scritta nel destino del mondo intero.

Certo è che nelle quartine del veggente Michel ci sono allusioni e riferimenti che sembrano proprio preannunciare la vittoria del repubblicano Trump.


Partiamo dalla prima Centuria, ovvero la quartina 40. Nostradamus scrive: “The false trumpet concealing madness will cause Byzantium to change its laws”. Per “False Trumpet” viene popolarmente inteso il nome di Donald Trump.  Trump che in veste di presidente: “farà sì che Bisanzio cambi le sue leggi”.

L'articolo prosegue subito dopo


Ancora, la quartina n. 57 continua: “The trumpet shakes with great discord. An agreement broken: lifting the face to heaven: the bloody mouth will swim with blood; the face anointed with milk and honey lies on the ground”. In italiano significa che Trump: “provocherà grande discordia. Un accordo si spezzerà”. La parte finale: “the face anointed with milk and honey lies on the ground” per la maggioranza è stata interpretata come se si parlasse di Israele che con il “volto ricoperto di latte e miele giace a terra”. Perché Israele? perché secondo sia per  la Sacra Bibbia (n.13, 27-29) che per la Torah ebraica lo Stato d’Israele è proprio il Paese dove scorre il latte e il miele”.

La terza Centuria, ovvero la quartina 50,  non è da meno. “The republic of the great city will not want to consent to the great severity: King summoned by trumpet to go out, the ladder at the wall”. Tradotto ed interpretato sul dire che “la Repubblica della grande città”,ovvero gli USA, , sarà condotta da Trump ( by Trumpet)  a impegnarsi in costose guerre ed operazioni militari.  La dicitura “the wall” è stata intesa come riferimento alle politiche migratorie del neo presidente. Ma anche  alla sua volontà di costruire un muro tra Usa e Messico. Quartina che termina con: “the city will repent”. Ovvero:  “la città se ne pentirà”.

Per concludere passiamo alla decima Centuria, ovvero la quartina 76.  Quartina che recita: “The great Senate will ordain the triumph for one who afterwards will be vanquished”. Testo che se preso alla lettera significa:  “Il Senato ordinerà il trionfo di chi dopo verrà sconfitto e cacciato”.

Sui social network l’opinione comune è che questa quartina significhi che Trump sarà presidente solo per un breve periodo.

Leggi anche

About Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*