Donald Trump Presidente USA nelle profezie di Nostradamus

Attualità

Donald Trump Presidente USA nelle profezie di Nostradamus

Donald Trump, Nostradamus

Trump presidente degli Stati Uniti. I social Network si animano di convinzioni: la vittoria di Donald era predetta da Nostradamus.

Sono veramente tanti gli avvenimenti predetti dal profeta francese, medico, speziale farmacista e astrologo, Nostradamus. A partire dalla rivoluzione francese, passando per la bomba atomica, fino all’ascesa di Hilter. Ma non solo: gli attentati dell’11 settembre di New York e adesso sembrerebbe proprio anche la vittoria a presidente di Donald Trump.

Michel De Notre Dame, conosciuto come Nostradamus aveva scritto il destino del mondo. Ritenuto uno tra i più famosi ed importanti scrittori di profezie della storia. Nostradamus è diventato famoso principalmente per il libro Le Profezie. Testo caratterizzato da quartine in rima. Quartine poi raccolte in gruppi di cento nel libro Centuries et Prophéties, del 1555.

Twitter impazza e sono veramente moltissimi gli utenti che dichiarano la vittoria del neo presidente fosse scritta nel destino del mondo intero.

Certo è che nelle quartine del veggente Michel ci sono allusioni e riferimenti che sembrano proprio preannunciare la vittoria del repubblicano Trump.

Partiamo dalla prima Centuria, ovvero la quartina 40.

Nostradamus scrive: “The false trumpet concealing madness will cause Byzantium to change its laws”. Per “False Trumpet” viene popolarmente inteso il nome di Donald Trump. Trump che in veste di presidente: “farà sì che Bisanzio cambi le sue leggi”.

Ancora, la quartina n. 57 continua: “The trumpet shakes with great discord. An agreement broken: lifting the face to heaven: the bloody mouth will swim with blood; the face anointed with milk and honey lies on the ground”. In italiano significa che Trump: “provocherà grande discordia. Un accordo si spezzerà”. La parte finale: “the face anointed with milk and honey lies on the ground” per la maggioranza è stata interpretata come se si parlasse di Israele che con il “volto ricoperto di latte e miele giace a terra”. Perché Israele? perché secondo sia per la Sacra Bibbia (n.13, 27-29) che per la Torah ebraica lo Stato d’Israele è proprio il Paese dove scorre il latte e il miele”.

La terza Centuria, ovvero la quartina 50, non è da meno.

“The republic of the great city will not want to consent to the great severity: King summoned by trumpet to go out, the ladder at the wall”. Tradotto ed interpretato sul dire che “la Repubblica della grande città”,ovvero gli USA, , sarà condotta da Trump ( by Trumpet) a impegnarsi in costose guerre ed operazioni militari. La dicitura “the wall” è stata intesa come riferimento alle politiche migratorie del neo presidente. Ma anche alla sua volontà di costruire un muro tra Usa e Messico. Quartina che termina con: “the city will repent”. Ovvero: “la città se ne pentirà”.

Per concludere passiamo alla decima Centuria, ovvero la quartina 76. Quartina che recita: “The great Senate will ordain the triumph for one who afterwards will be vanquished”. Testo che se preso alla lettera significa: “Il Senato ordinerà il trionfo di chi dopo verrà sconfitto e cacciato”.

Sui social network l’opinione comune è che questa quartina significhi che Trump sarà presidente solo per un breve periodo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.