Giornata mondiale Aids: quasi 4000 casi nel 2015
Giornata mondiale contro l’AIDS: quasi 4000 casi nel 2015
Attualità

Giornata mondiale contro l’AIDS: quasi 4000 casi nel 2015

Lotta contro HIV ed AIDS
Giornata mondiale contro l'AIDS.

Oggi si festeggia l’annuale giornata mondiale per la lotta contro l’AIDS, in leggero aumento i numeri nei paesi Occidentali per la mancanza di consapevolezza della malattia.

Il primo dicembre non è un giorno come gli altri; questo giorno infatti vuole condividere la consapevolezza di una malattia, purtroppo mortale nella maggiorparte dei casi, che è molto spesso considerata innocua. L’AIDS, sigla di Acquired Immune Deficiency Syndrome, è una malattia letale trasmittibile soprattutto tramite rapporti sessuali. I numeri dei contagiati di questa malattia sono aumentati, specialmente in Europa, nonostante la continua campagna pubblicitaria portata avanti nel corso degli anni.

Il presidente dell’Anlaids (Associazione Nazionale per la Lotta contro l’Aids) Bruno Marchini, ha confermato tuttavia che i dati sono positivi e che la consapevolezza della malattia sta aumentando, soprattutto tra i giovani. Infatti, è questa la fascia di età più critica dove si cerca di far capire ed insegnare ai ragazzi quanto sia pericolosa e mortale questa malattia.

L’AIDS, insieme l’HIV, è una malattia che ha mietuto molte vittime e che, al momento, non sembra poter essere fermata con un semplice vaccino ma arrestabile assumendo delle semplici preucazioni ed è per questo che l’Anlaids ha continuato per decenni la sua campagna.

Oggi, primo Dicembre, si vuol far crescere la consapevolezza della viralità di questa malattia e far in modo che non venga sottovalutata in nessun caso. Le giornate contro la lotta all’AIDS sono state fissate per Sabato 3 e Domenica 4 Dicembre dove in più di mille piazze Italiane saranno disponibili delle piante di bonsai, ormai simbolo della lotta contro questa fatale malattia, in cambio di una offerta significativa che verrà poi donata alla ricerca. La cifrà donata sarà devoluta a ricerche cliniche ma anche alla prevenzione tramite una campagna di informazione. Molti personaggi pubblici fra cui Rossella Brescia, il rapper Mondo Marcio ed il designer Andrea Castrignano hanno contribuito a dare il proprio sostegno alla lotta contro l’AIDS e l’HIV in queste giornate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche