Ho il diritto di non conoscere Jim Morrison, la replica di Gasparri

News

Ho il diritto di non conoscere Jim Morrison, la replica di Gasparri

Maurizio Gasparri e Jim Morrison. Chi avrebbe mai pensato di dover parlare di un fatto che collegava questi due personaggi? E invece, a conferma di chi sostiene che, al mondo, può succedere proprio tutto, è capitato anche questo.

Un breve riassunto. Uno dei follower di Gasparri ha postato una foto di Jim Morrison, cantante dei Doors, con la scritta: “Questo è Goran Hadzic, ha commesso più di 50 rapine nel nordest ma ogni volta che viene preso è rilasciato. Basta!!! Mandiamolo via!!! Renzi a casa!!!”. L’ex ministro, taggato nel messaggio, ha risposto con un veemente “Vergogna!”, dimostrando di non avere riconosciuto il protagonista della foto, ovvero cadendo nel tranello tesogli. L’ironia della rete si è scatenata subito, ma l’ex ministro non si è lasciato travolgere, rivendicando il proprio diritto di non sapere chi sia Jim Morrison. “Carneade, chi era costui?” si interrogava, anzi “ruminava” don Abbondio, in una memorabile istantanea del dubbio. Del resto, è vero, non si può sapere tutto, ci mancherebbe.

“Io rivendico il diritto di non sapere chi siano Jim Morrison e chi siano i Doors.

Faccio il politico, è più importante che sappia chi sono Giolitti o Benedetto Croce” ha quindi tuonato in risposta ai suoi detrattori Maurizio Gasparri nel corso di un’intervista radiofonica di cui ha dato notizia Tgcom24. “Conosco Platone, Hegel, Beethoven: di questa ‘star’ occupatevi voi” ha poi aggiunto, chiarendo poi di avere “guardato bene i profili campione di alcuni che difendono questo Jim Morrison” di essere giunto alla conclusione che si tratta di “un branco di drogati”. Un giudizio, quello di Gasparri, basato su una lunga esperienza, come chiarito dallo stesso ex ministro: “io mi batto contro la droga da anni, le tipologie le riconosco. E poi questo cantante è morto di overdose, quindi di che stiamo parlando?”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche