Incontro Raggi – governo: soluzione sui salari, tensione con i sindacati

News

Incontro Raggi – governo: soluzione sui salari, tensione con i sindacati

virginia-raggi-roma

Incontro fra il sindaco di Roma Virginia Raggi e il governo in tema di pagamenti ai dipendenti capitolini. Vertice “positivo”, ma rimane la tensione.

Ha avuto luogo ieri l’incontro fra il sindaco di Roma Virginia Raggi e i rappresentanti del governo per discutere del problema dei pagamenti arretrati ai dipendenti comunali della Capitale. Secondo il primo cittadino romano si è trattato di un vertice positivo, nel quale la soluzione prospettata dalla giunta Raggi è stata accolta con favore.

“È stato un incontro molto positivo” ha infatti dichiarato Virginia Raggi al termine del vertice a Palazzo Chigi, “non sono state rilevate criticità sulla soluzione proposta dal Campidoglio riguardo al salario accessorio”. “La nostra soluzione è quella di effettuare il pagamento della parte accessoria del salario dei dipendenti capitolini utilizzando un meccanismo che ci viene concesso visto che siamo riusciti a fare delle economie di gestione”.

Per parte del governo ha parlato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, che ha voluto delineare i confini e gli ambiti di responsabilità e discussione: sul nodo del pagamento ai dipendenti capitolini c’è totale autonomia da parte dell’amministrazione comunale, mentre per quanto riguarda le questioni relative al bilancio ogni verifica deve essere condotta al Tavolo Interistituzionale.

I sindacati non escludono lo sciopero generale

Un “incontro molto positivo” al quale, però, i sindacati hanno risposto dichiarando di non essere intenzionati ad abbassare la guardia.

“Da domani”, l’annuncio ufficiale, “si inizieranno a raccogliere le adesioni dei dipendenti capitolini al ricorso per il recupero del salario accessorio non erogato, con un’azione legale promossa da Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl Roma e Lazio. Le quote di produttività riferite al 2015, sospese dal prefetto Tronca e che la Sindaca Raggi ad oggi non ha ancora sbloccato, erano previste dal già magro atto unilaterale dell’ex Sindaco Marino”. “Per evitare il maxi contenzioso ci aspettiamo un intervento immediato che porti allo sblocco delle somme inspiegabilmente non versate dall’amministrazione capitolina. Senza atti concreti, insieme all’azione legale partirà la mobilitazione, senza escludere lo sciopero generale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche