Le vittime italiane dell’attentato a Tunisi

News

Le vittime italiane dell’attentato a Tunisi

Sarebbero ventidue in tutto le vittime dell’attentato avvenuto ieri al Museo del Pardo di Tunisi. Le autorità tunisine avevano parlato di quattro vittime italiane, ma in realtà sono due, mentre altri due connazionali al momento risultano dispersi. Un pensionato 64enne di Novara che era in crociera con la sua compagna Sonia Reddi (55 anni) è morto durante l’assalto dei terroristi, mentre la donna è stata operata ma non è in pericolo di vita.

La coppia stava festeggiando il compleanno di Sonia, e in pullman, mentre si dirigevano al museo, sono stati fermati dagli attentatori. La seconda vittima italiana è di Torino, si chiama Orazio Conte. La moglie Carolina Bottari, una dipendente del Comune di Torino, è stata ferita durante l’assalto, ma per fortuna non è in pericolo di vita.

Un’altra italiana è ferita (Anna Abbagnale), mentre Antonella Sesino è dispersa. L’ambasciata italiana e l’unità di crisi stanno lavorando parecchio in queste ore, ma a quanto pare manca ancora un numero definitivo delle vittime e l’elenco è provvisorio.

Una coppia italiana, Antonietta Santoro e suo marito, sono riusciti a scappare dal Museo, grazie all’aiuto di una guida. Costa Crociere ha fatto sapere che la Costa Fascinosa che ha fatto scalo a Tunisi è ripartita senza 14 persone a bordo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...