Lizzanello: suicida giovane imprenditore, si è sparato un colpo in testa

Bari

Lizzanello: suicida giovane imprenditore, si è sparato un colpo in testa

Lizzanello (Lecce) Avere 32 anni, con i debiti che non danno tregua e nessuna prospettiva per il futuro. Questo il mix micidiale che ha spinto Alessandro Lefons, piccolo imprenditore edile di Lizzanello, a farla finita. Un destino comune a tanti, troppi pugliesi che, in condizioni simili al Lefons, hanno scelto la via del suicidio. Sono almeno sei i suicidi in Puglia, negli ultimi due mesi, legati a questioni economiche (senza dimenticare che i problemi economici possono essere una concausa ce determina il suicidio e non l’unico motivo). Un’ecatombe. L’uomo si è recato in località Cavallino, aveva con se una pistola, si è seduto in terra e ha fatto fuco. La morte è stata istantanea. Un passante ha notato il corpo dell’imprenditore e ha avvertito i carabinieri. In un biglietto ritrovato nella sua auto, l’uomo ha spiegato i motivi del suo gesto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...