Lo smog aumenta il rischio appendicite COMMENTA  

Lo smog aumenta il rischio appendicite COMMENTA  

La ricerca ha coinvolto circa 35 mila persone, ricoverate in 12 città canadesi dal 2004 al 2008, tutte per lo stesso problema: l’appendicite. Dallo studio, effettuato dall’Università di Calgary (Canada) è emerso che chi vive in luoghi molto inquinati ha più possibilità di soffrire di questo problema. Per ogni aumento di 16 parti per miliardo della concentrazione di ozono, gli scienziati hanno rilevato una crescita tra 11% e il 22% di casi in cui l’appendicite si è addirittura perforata.


Ancora non è chiaro come lo smog possa agire sull’intestino, ma da alcuni esperimenti effettuati sui topi si è visto che alte presenze inquinanti atmosferici alterano l’equilibrio dei batteri intestinali, di conseguenza è più facile che l’appendicite si infiammi.

A dare particolare fastidio sarebbero il biossido di azoto e il particolato.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*