Milano: apre il primo ristorante per nudisti

Cucina

Milano: apre il primo ristorante per nudisti

ristorante per nudisti

“L’Italo Americano” di chef Romeo a Cerro Maggiore diventerà una sera a settimana un ristorante per nudisti.

Il 15 Luglio aprirà a Cerro Maggiore, in provincia di Milano il primo ristorante per nudisti. In realtà non sarà un locale completamente dedicato a chi vuole cenare senza abiti. Sarà infatti “L’Italo Americano” del signor Romeo, chef e titolare, che un giorno alla settimana dedicherà una serata a chi desidera mangiare come mamma lo ha fatto. La sua iniziativa ha ricevuto l’approvazione della società naturista italiana. Per la serata di apertura c’è già stato il pieno di prenotazioni, con prezzi che vanno dai 50-100 euro per i single e 100-120 euro per le coppie. I clienti dovranno seguire una procedura prestabilita per poter accedere al locale. Entreranno vestiti, si toglieranno gli abiti in appositi spogliatoi, dovranno lasciare oggetti come cellulari e macchine fotografiche e poi, preso un asciugamano usa e getta si accomoderanno per cenare al lume di candela.

Il titolare dichiara infatti che chiunque verrà beccato a fare fotografie o in atteggiamenti equivoci verrà immediatamente accompagnato fuori dal locale. Per la prima vola in Italia si potrà provare un’esperienza di questo genere, perché pur essendo completamente legale, almeno in Lombardia, nessuno aveva ancora osato quanto il signor Romeo. Un ristorante simile ha aperto qualche mese fa a Londra. “The Bunyadi”, così si chiama, ha già avuto migliaia di prenotazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dieta Batch: come preparare i pasti per la settimana
Cucina

Come perdere peso in poco tempo con la dieta Scarsdale

16 settembre 2017 di Maura Lugano

Una dieta dimagrante è indispensabile per iniziare un programma finalizzato alla perdita di peso, una dieta efficace non può essere decisa di giorno in giorno ma deve seguire uno schema, ne esistono tanti e tra queste c’è anche la dieta Scarsdale.