Milano, rapinatore immigrato morde gli agenti. Ed i passanti lo difendono COMMENTA  

Milano, rapinatore immigrato morde gli agenti. Ed i passanti lo difendono COMMENTA  

MILANO, Via Borsieri, quartiere Isola, poco lontano dalla stazione di Porta Garibaldi. Sono da poco passate le 16.30 e la scena che si sta per compiere è a dir poco surreale.


Un poliziotto non in servizio sente una donna urlare ed invocare aiuto: è appena stato rapinata della sua catenina da  egiziano 27enne: un operaio, con precedenti.


Il nordafricano s’è dato alla fuga, ma l’agente, dopo averlo individuato, l’ha inseguito e tentato di bloccare. Ne nasce una colluttazione con calci e spintoni dalla quale l’egiziano riesce a divincolarsi e a fuggire  per  via Borsieri, via Confalonieri, via Volturno e via Sebenico, in direzione di via Sassetti. Il poliziotto, però, gli sta dietro ed in via Sebenico, all’altezza del civico 5,  braccail giovane ladro.


A questo punto, l’immigrato, tentando di liberarsi, pensa bene di mordere il polso sinistro dell’agente. Nello stesso momento, un sovrintendente di Polizia in servizio al commissariato Garibaldi-Venezia interviene per aiutare il collega, ma…anch’egli deve fare i conti con i denti dell’egiziano.

L'articolo prosegue subito dopo


Alla scena, assiste un uomo che pensa bene di  gridare «Guardate, questi poliziotti stanno pestando un povero immigrato». Inevitabilmente si forma un campanello di curiosi che, senza aver ben capito quello che stava accadendo, si mette ad inveire contro gli agenti.

Fortunatamente, arriva una volante di rinforzo e riporta l’ordine e la calma.

L’uomo è stato arrestato per rapina, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Gli agenti, sono stati portati al Fatebenefratelli: per loro 5 giorni di prognosi e la collana è stata restituita alla legittima proprietaria.

 

 

Francesca

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*