Omicidio alla stazione di Bologna: uomo uccide il nuovo compagno della ex

Bologna

Omicidio alla stazione di Bologna: uomo uccide il nuovo compagno della ex

Bologna – Omicidio intorno alle 12 di oggi alla stazione di Bologna. Il movente che ha spinto l’assassino ad accoltellare la vittima è stato passionale. La vittima era insieme a una donna, ex moglie dell’omicida. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, U.S., 55 anni, commerciante di Sondrio ha atteso la coppia dopo essere giunto a Bologna con la sua auto. Quando li ha visti si è avvicinato e ha sferrato una coltellata al cuore del suo rivale. L’uomo è stramazzato in terra morendo sul colpo. L’assassino è stato fermato da un militare del genio ferrovieri, Raffaele Rossi, 29enne di castel Maggiore. L’assassino non ha opposto resistenza. Questa la testimonianza sull’accaduto rilasciata dal militare e riportata da “Il Resto del Carlino”:

“Mi trovavo in stazione con un amico, aspettavamo una persona al primo binario, stava per arrivare un treno alta velocità. A un certo punto abbiamo visto come una colluttazione con urla, due che si mettevano le mani addosso. Il mio amico Francesco è partito per separarli. Abbiamo visto un uomo in terra che non si muoveva e a fianco questo coltello abbastanza grande, subito non ce ne eravamo accorti”. Anche Rossi allora è intervenuto, “il mio amico aveva bloccato quell’altro, io l’ho immobilizzato in modo più deciso. Abbiamo chiesto aiuto, chiamato un’ambulanza”.

Foto di Federico Borella/Eikon

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...