Orto-terapia contro stress, ansia, tachicardia, solitudine depressione e attacchi di panico

Salute

Orto-terapia contro stress, ansia, tachicardia, solitudine depressione e attacchi di panico

Stress, ansia, depressione, attacchi di panico? Tachicardie, ansie da prestazione, nausee psicosomatiche: attenzione perché è arrivata l’OrtoTerapia. Il coltivare un orto, irrigarlo, il prendersi cura di un’aiuola o di un giardino con amore e spensieratamente è una terapia d’urto che sta raggiungendo ottimi risultati. E’ una forma di meditazione e di concentrazione su un’azione che alla fine risulta benefica oltre che rilassante e divertente. Crescono gli ortoterapeuti, figure sempre più richieste nei percorsi riabilitativi per pazienti con disagi di tipo psichico o sociale. Ortoterapia significa avere un legame con gli elementi della natura, con l’acqua, la terra, il sole e con i prodotti della natura. Nessuna medicina, nessuna particolare terapia, nessun trucco. Gesti semplici e naturali e mezzi facilmente reperibili, nonché economici. “L‘ortoterapeuta ufficialmente non esiste” – dichiara Carla Schiaffelli, agronomo e responsabile dei processi formativi presso la Scuola agraria del Parco di Monza – “figura professionale che purtroppo in Italia non è ancora riconosciuta“. L’Ortoterapia, traduzione di “horticultural therapy”, è una nuova terapia alternativa che nasce negli Stati Uniti, dove da parecchi anni è studiata e praticata; è diffusa anche in Canada ed Australia e più recentemente si è sviluppata in Giappone, in Europa in Germania e Inghilterra.

L’ortoterapia, come dice l’etimologia della parola stessa, comprende l’attività di giardinaggio, la coltivazione di piante e ortaggi, attività queste che permettono la cura dell’ansia attraverso la stimolazione dei sensi del tatto dell’olfatto e della vista, e quindi ridurre situazioni di difficoltà o di limitazione psico-fisica. Terapia che stimola il senso di responsabilità e la socializzazione, combatte il senso di isolamento e di inutilità in persone con handicap fisici o negli anziani soli, e che a livello fisico stimola l’attività motoria, migliora il tono dell’organismo e contribuisce ad attenuare stress e ansia. Molti studi hanno dimostrato che poter godere della vista di un paesaggio verde aiuta a sopportare meglio il dolore, la depressione e addirittura stimola la ripresa dell’organismo in fase di convalescenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Chiara Cichero 1240 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.