Palermo: Chiesti 15 anni per corruzione ai monopoli COMMENTA  

Palermo: Chiesti 15 anni per corruzione ai monopoli COMMENTA  

Corrompevano funzionari dei Monopoli con vacanze, escort e cene per accelerare l’iter di rilascio delle concessioni per l’apertura di locali. Il Pm di Palermo Sergio Demontis ha chiesto complessivamente 15 anni di carcere a sei tra imprenditori e funzionari dei Monopoli di Stato accusati, a vario titolo, di corruzione aggravata, abuso d’ufficio e falso.

Secondo gli investigatori per snellire i tempi di attesa per il rilascio di concessioni per l’apertura di sale gioco e al contempo farsi avvisare di eventuali accertamenti da parte dell’ente dei Monopoli, alcuni prestanome dei boss di Cosa Nostra regalavo viaggi, escort e cene ad ulcuni funzionari corrotti.

Per Michele Spina imprenditore di sale bingo, il pm ha chiesto tre anni e sei mesi, due anni e sei mesi per Francesco Casarubea, ex amministratore della Sala Bingo Las Vegas di Palermo, un anno e mezzo per Charles Maenza e sei mesi per Giuseppe Cusimano.

Mentre per i due funzionari Salvatore Magno e Giovanni Polizzi sono stati chiesti rispettivamente tre anni e tre anni e sei mesi.

Leggi anche

About Giordano Schillaci 172 Articoli
Studente universitario. Appassionato d'informatica e di musica. Le mie attitudini sono: attendere, riflettere ed imparare.
Contact:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*