Prevenzione pidocchi con aceto: i rimedi della nonna

Salute

Prevenzione pidocchi con aceto: i rimedi della nonna

I pidocchi sono insetti fastidiosi che possono colpire soprattutto i bambini in età scolare: un rimedio efficace è l’uso dell’aceto.

I pidocchi sono da sempre lo spauracchio delle mamme di bimbi in età scolare, poiché è piuttosto frequente che questi parassiti colpiscano i più piccoli, annidandosi tra i capelli e i vestiti. Quando ancora non esistevano shampoo e trattamenti chimici per debellarli o prevenire la loro comparsa, le nostre nonne adottavano rimedi naturali comunque efficaci. Anche se i trattamenti naturali sono sempre da preferire rispetto a quelli di laboratorio, sappiate che la modalità di trattamento dei pidocchi cambia in base all’età e allo stadio di tali insetti.

I pidocchi adulti necessitando di interventi più incisivi rispetto a quelli piccoli, che possono essere debellati con qualche rimedio naturale. Ad esempio, l’aceto si rivela ottimo solo come prevenzione oppure per i pidocchi appena nati, mentre non è efficace rispetto agli insetti adulti. In particolare, l’aceto (il rimedio utilizzato più frequentemente dalle nostre nonne) va ad agire sulle larve, eliminando la collosità delle uova depositate tra i capelli o sugli indumenti.

Si possono utilizzare diversi tipi di aceto: quello di vino bianco o rosso e quello di sidro di mele.

Ecco il procedimento: mescolate aceto ed acqua e applicate questa miscela sui capelli, dopo averli lavati. L’aceto aumenta l’acidità della capigliatura e tiene così lontani i pidocchi che tentano di annidarsi. Versate poi sui capelli mezzo bicchiere di aceto non diluito. Dopo aver lavorato a fondo il cuoio capelluto massaggiandolo con le mani, coprite i capelli con una busta di plastica, che va tenuta in posa per più di mezz’ora.

Immergete un pettine nell’aceto e passatelo in testa, arrivando fino alle punte. Assicuratevi di ricoprire tutto il cuoio capelluto. Per eliminare correttamente i pidocchi dai capelli bisogna ripetere questi procedimenti per cinque giorni di seguito. Dopo aver ucciso i pidocchi non utilizzato lo shampoo per lavare i capelli, meglio limitarvi soltanto all’acqua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche