Profumo maschile e profumo femminile: i più venduti della storia

Donna

Profumo maschile e profumo femminile: i più venduti della storia

Profumo maschile e profumo femminile: i più venduti della storia
Profumo maschile e profumo femminile: i più venduti della storia

Nel corso della storia, tanti sono i profumo prodotti e venduti. Molte di esse sono state dimenticate ma i grandi classici sono ancora richiesti

La moda, si sa, tende spesso a cambiare stile sia nel campo dell’abbigliamento che nei profumi. Ebbene sì, nel corso della storia tanti sono i profumi venduti sia di fragranze femminili che quelli maschili.

Non tutte le fragranze sono indossabili ma ogni persona ha una fragranza che caratterizza il suo essere e li distingue l’uno dall’altro. La reazione chimica di un profumo su diverse persone, emana una fragranza a sé.

Una delle frasi celebri sul profumo che Coco Chanel ha sostenuto è un accessorio di moda ormai indimenticabile che preannuncia l’arrivo della persona che lo indossa e ne prolunga la sua partenza.

Vediamo ora quali sono i profumi più venduti nel corse della storia tra quelli femminili e maschili.

Uno dei profumi più famosi e must have è Chanel n°5 nato nel 1921 come fragranza femminile e diventato poi famoso grazie a Marilyn Monroe poiché lo indossava sempre prima di andare a letto.

Composta da ben 80 essenze naturali quali il legno di sandalo, la rosa, gelsomino, vaniglia Bourbon, neroli di Tunisi e ylang ylang delle Comore.

Nella fragranza maschile troviamo Acqua di Parma che nasce nel 1916 durante la prima guerra mondiale.

Fu ideata come colonia italiana che serviva a profumare i fazzoletti degli uomini.

Fu subito ben apprezzata grazie alla sua fragranza fresca con note intense e forti con la presenza di lavanda, vetiver e agrumi.

Troviamo poi Miss Dior assieme ad una linea di abiti nel 1947. Profumo che incarna la perfezione della donna di classe con un pizzico di carattere. È caratterizzata da rosa damascena turca, gardenia e patchouli.

Nel 1966 invece viene ideata Eau Sauvage sempre della casa Dior come fragranza maschile che è caratterizzata da essenze floreali come rosmarino, quercia iris e muschio. Primo profumo in assoluto ad avere queste note ed è il più venduto da 25 anni.

Per chi invece ha un carattere trasgressivo ma sensuale ecco che Yves Saint Laurent ha ideato Opium nel 1977 con note esotiche con bergamotto, mirra e cannella, ispiratiai misteri della Cina Imperiale.

Nel 1986 fu ideato Obsession for men prodotta dalla casa Calvin Klein con tonalità di muschio, ambra, bergamotto e lavanda per un uomo che gli piace la vita e la provocazione.

Ed ecco poi J’adore, novità del 1999.

Grazie alla sua boccetta dalle curve sensuali che ne descrive la femminilità, è stata composta con note di mora, muschio, mandarino e violetta.

Nel 1995 fu creata Le Male, un tocco tutto francese grazie a Jean Paul Gaultier. Anch’essa ha la boccetta che ricorda la mascolinità dell’uomo con note di lavanda e menta piperita.

L’anno dopo poi è uscito Acqua di Giò ispirato da una divinità greca, Apollo che unisce le note dolci e salate allo stesso tempo. Composta da limone, legno di cedro e note marine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche