Ragazza cieca malata di tumore fa causa all’aeroporto di Memphis

News

Ragazza cieca malata di tumore fa causa all’aeroporto di Memphis

ragazza cieca picchiata

Hannah Cohen, ragazza cieca e disabile picchiata dalle guardie del Memphis International Airport

Un anno fa Hannah Cohen, una ragazza cieca affetta da un tumore al cervello fin dalla nascita, entrava tranquillamente all’aeroporto di Memphis. Hannah proprio a causa del tumore non vede ed è in parte sorda. Stava partendo con la madre per andare a sottoporsi ad un’ultima sessione di cure per combattere la sua malattia. La madre Shirley, in seguito ad un incidente che le ha procurato una gamba rotta, quel giorno camminava con delle stampelle. Al momento di passare i controlli del metal detector, Shirley ha attraversato per prima, lasciando giù le stampelle. Poi è venuto il momento di Hannah di attraversare i controlli. Al suo passaggio l’allarme ha suonato. Tutto normale, la ragazza indossava una maglietta con su delle borchie. Le guardie però hanno riso di lei e non l’hanno aiutata a svestirsi. Hannah a quel punto si è agitata e ha iniziato ad indietreggiare.

Questo, come racconta la madre, è normale essendo la ragazza paziente di ospedale e sottoposta anche a cure psicologiche per sopportare la sua condizione. Gli addetti però allarmati, l’hanno spinta per terra e hanno chiamato le guardie armate. La caduta le ha procurato diverse lesioni e una botta alla testa. Poi l’hanno portata via, la madre non ha fatto in tempo a seguirla a causa della sua gamba rotta, e l’hanno rilasciata solo dopo 24 ore. La famiglia indignata per questo trattamento ora ha fatto causa all’aeroporto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche