Roma, blitz GdF al comune di Guidonia: 15 arresti per corruzione COMMENTA  

Roma, blitz GdF al comune di Guidonia: 15 arresti per corruzione COMMENTA  

Guidonia

E' stato scoperto l'ennesimo gruppo di imprenditori e amministratori del settore pubblico indagati per corruzione.

La guardia di finanza di Roma ha eseguito dei controlli e emanato 15 ordinanze di custodia cautelare ai danni di amministratori comunali di Guidonia, imprenditori e professionisti , di cui 12 in carcere e tre ai domiciliari.


Il gruppo di esperti nel settore è stato accusato di reati ripetuti e perpetrati contro la pubblica amministrazione della cittadina e non solo. L’operazione, gestita dalla fiamme gialle, denominata “Ragnatela” è stata portata a compimento da ben 160 uomini del corpo dello Stato. I nomi degli indagati non saranno resi pubblici fino a quando non ci sarà una sentenza definitiva.


Le accuse

Le accuse, a vario titolo, sono associazione a delinquere finalizzata a corruzione, peculato e falso in bilancio. Il reato di peculato si ha quando si verifica un’indebita appropriazione di denaro o altra cosa mobile che si trova, al momento della consumazione del reato, nel possesso o comunque nella disponibilità dell’accusato.

Di questi reati si era già occupata la Guardia di Finanza della Capitale, anche nei numerosi reati perpetrati dalla Regione Lazio ai tempi dello scandalo dello spreco di soldi pubblici.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*