Si iniettano il virus dell’Hiv per un sussidio

Esteri

Si iniettano il virus dell’Hiv per un sussidio

E’ davvero shocckante quanto sta avvenendo in Grecia, paese nel quale la crisi economica sta togliendo a milioni di persone ogni speranza per il futuro. Cresce infatti il numero di coloro che si iniettano volutamente il virus dell’Hiv per ottenere un sussidio di alcune centinaia di euro al mese. E’ l’Organizzazione Mondiale sella Sanità a rilevarlo, avendo riscontrato un aumento del numero di persone sieropositive nel Paese, numero aumentato “significativamente” proprio perchè circa metà delle infezioni sono state auto-inflitte, iniettandosi il virus.

Nella fattispecie si è passati da 434 casi nel 2003 a ben 1180 nel 2012, la maggior parte dei quali riscontrati in uomini di età compresa tra 25 e 39 anni. Questo perchè i malati hanno la possibilità di rivendicare circa 700 euro al mese in benefici, oltre a una via preferenziale di accesso alle terapie di riabilitazione della droga. La povertà ha avuto come conseguenza anche un incremento di attività come la prostituzione ed un calo del numero dei cittadini che si fanno visitare da medici o dentisti.

Un avvertimento per gli altri Paesi duramente colpiti dalla crisi economica, come ha dichiarato un portavoce dell’Oms.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche