Tempa Rossa: Taranto chiede le dimissioni dell’arcivescovo

News

Tempa Rossa: Taranto chiede le dimissioni dell’arcivescovo

E’ una valanga, lo scandalo Tempa Rossa, che adesso rischia di franare anche sull’arcivescovo di Taranto Santoro. A chiedere le dimissioni dell’alto prelato è il comitato “Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti” di Taranto: “dovrebbe dimettersi”, scrivono i rappresentanti del comitato rivolgendosi all’arcivescovo Santoro, “dovrebbe lasciare la guida dell’Arcidiocesi di Taranto” perché “non ha più scuse per aver accettato la sponsorizzazione della Total nella realizzazione del Mysterium Festival. Dovrebbe restituire quei soldi se ha a cuore Taranto e la sua voglia di vivere senza veleni e senza ricatti”.

L’accusa rivolva all’arcivescovo è di aver accettato i soldi della Total come sponsorizzazioni per il Mysterium Festival, pur sapendo “quali manovre politiche e lobbistiche ci sono dietro le autorizzazioni del progetto Tempa Rossa, dietro quel petrolio che la Total porterebbe proprio al porto di Taranto per caricarlo sulle petroliere”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche