Tre indagati per la morte di Franco Panariello, il fratello dello showman Giorgio COMMENTA  

Tre indagati per la morte di Franco Panariello, il fratello dello showman Giorgio COMMENTA  

Tre indagati per la morte di Franco Panariello, il fratello dello showman Giorgio
Dall’autopsia nessun segno violenza sul corpo. Si sospetta overdose da eroina

I tre, due donne e un uomo, hanno trascorso la serata con la vittima, fratello dello showman Giorgio, con problemi di tossicodipendenza alle spalle. Le ipotesi di reato sono quelle di omissione di soccorso e omicidio colposo. L’ipotesi prevalente è quella di una morte per overdose da eroina

Tre persone, due donne e un uomo, sono state iscritte sul registro degli indagati dalla Procura di Lucca per la morte di Francesco (detto Franco) Panariello, fratello dello showman Giorgio Panariello, trovato cadavere in un’aiuola di Viareggio nella notte tra lunedì e martedì scorsi.


I tre hanno trascorso la serata con la vittima, 50 anni, con problemi di tossicodipendenza alle spalle. Per i tre indagati le ipotesi di reato sono quelle di omissione di soccorso e omicidio colposo. Ai tre la polizia è risalita in poche ore, grazie anche ai tabulati del cellulare della vittima. All’inizio sono stati interrogati come persone informate dei fatti, poi sono finiti sul registro degli indagati.


Se dovesse emergere che la morte di Francesco Panariello è stata causata dall’abbandono sull’aiuola, e che l’uomo si sarebbe potuto salvare se trasportato in ospedale, la posizione dei tre indagati potrebbe aggravarsi. Procura e polizia stanno indagando sulle circostanze del decesso.


Intanto dall’autopsia, durata più di 5 ore, emerge che non ci sono segni di violenza. L’ipotesi prevalente è quella di una morte per overdose da eroina: una circostanza, questa, che sarebbe suffragata anche dalle testimonianze degli amici che hanno trascorso con lui la serata di lunedì, e che avrebbero detto agli inquirenti che Francesco Panariello avrebbe consumato stupefacenti.

L'articolo prosegue subito dopo


La polizia è al lavoro per capire se la vittima è stata abbandonata sull’aiuola dalle persone con cui aveva trascorso la serata, oppure se si trovasse lì da solo e abbia accusato un malore. Dettagli certi sulle cause della morte verranno forniti dagli esami istologici e tossicologici, per i cui risultati occorre aspettare ancora un po’.

I funerali si terranno domani mattina nella chiesa di San Giuseppe Artigiano a Cinquale di Montignoso (Massa Carrara), località dell’alta Versilia di cui sono originari i fratelli Panariello.

Alle esequie ci saranno i familiari, ovviamente il fratello Giorgio e Renato Zero. Sono attese migliaia di persone per l’ultimo saluto. La salma verrà tumulata nel cimitero di Montignoso.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*