Uccide la mamma a coltellate e poi si toglie la vita
Uccide la mamma a coltellate e poi si toglie la vita
Cronaca

Uccide la mamma a coltellate e poi si toglie la vita

uccide mamma, padova
Uccide la mamma a coltellate e poi si toglie la vita

Mamma uccisa dal figlio a coltellate e quindi il ragazzo, un moldavo, si è gettato dalla finestra dopo essersi a sua volta ferito con la stessa arma

Uccide la mamma a coltellate e poi l’omicida a sua volta si toglie la vita. La vicenda è capitata a Padova, è stato quello che si può definire un raptus di follia. Il fatto è avvenuto all’interno di una famiglia moldava, nel quartiere di Arcella, rione che si trova a fianco della ferrovia che collega Milano a Venezia a nord est della stazione.

Sul gesto fatto dal ragazzo moldavo non se ne conoscono i motivi, gli investigatori giunti sul luogo dell’omicisio-suicidio stanno valutando ogni ipotesi. Si attende probabilmente anche di ascoltare altri familiari e i vicini. Il ragazzo di origine moldava aveva 23 anni.

Inizialmente ha colpito la madre con tantissime coltellate dirette in tutto il corpo. La donna non ha avuto scampo sotto i colpi che il figlio gli stava portando contro.

Quindi ha deciso di rivolgere l’arma contro se stesso colpendosi alla gola, al braccio e al fianco.

Infine si è gettato direttamente nel vuoto della tromba delle scale cadendo dal terzo piano del palazzo dove viveva.

Inutili i tentativi dei soccorritori di rianimarlo da parte dei medici del SUEM, il ragazzo è morto quasi all’istante. Sul luogo sono giunti i Carabinieri che hanno constatato quanto accaduto iniziando i rilievi del caso e cercando di ricostruire l’intera vicenda.

Come detto non se ne conosco assolutamente i motivi di quanto avvenuto quest’oggi. Certamente si po’ pensare che ci fosse un a situazione non bella in famiglia. evidente però che sono solamente ipotesi che dovranno essere vagliate durante le indagini.

L’ennesimo fatto di cronaca porta all’attenzione di tutti una situazione di disagio e malessere insito nella società attuale. Purtroppo fattori che portano ad azioni del genere. Poi occorrerà comprendere se dietro a questa vicenda non vi fosse qualcosa di più grande. A questo dovranno lavorare i Carabinieri della locale sezione che ovviamente batteranno tutte le piste per riuscire a dare una risposta alle troppe domande che, al momento, restano incompiute.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche