Uccise conigli in aula: condannato COMMENTA  

Uccise conigli in aula: condannato COMMENTA  

E’ arrivata la condanna per il prof. Carlo Rando, ex docente della scuola superiore Molinari di Milano, che dovrà scontare 8 mesi di reclusione per uccisione non necessaria di animali.

L’insegnante aveva portato dei conigli in aula per una lezione di anatomia, ma due degli animali, che avrebbero dovuto essere già morti e poi utilizzati per la vivisezione, si sono rivelati ancora vivi. Nello scompiglio generale i conigli sono stati catturati e poi finiti dal docente, con violenza e a martellate, davanti agli studenti minorenni. Per questo comportamento l’insegnante, che non ha mai negato né si è scusato, è stato licenziato e ha ricevuto diverse minacce da parte delle associazioni animaliste.
Soddisfatta per la sentenza del Tribunale di Milano la Lav, lega antivivisezione, che aveva raccolto le denunce di alcuni studenti e ha poi chiesto l’allontanamento del professore: “La condanna è una pietra miliare nei diritti degli animali, che sono ancora considerati oggetti e le cui violenze sono troppo spesso oggetto di derisione o disinteresse.

Metodi così incivili – ha spiegato Michela Kuan, biologa e responsabile Lav – non sono solo inaccettabili eticamente, ma totalmente inutili, in quanto l’anatomia non si insegna più sezionando animali”.

fonte: tg com
 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*