Unioni civili, oggi la fiducia. Scoppia il caso Marchini COMMENTA  

Unioni civili, oggi la fiducia. Scoppia il caso Marchini COMMENTA  

Alfio Marchini, candidato sindaco di Roma, parla ai suoi sostenitori durante la campagna
Alfio Marchini, candidato sindaco di Roma, parla ai suoi sostenitori durante la campagna

È iniziato alle 14.10 di oggi Mercoledì 11 Maggio il dibattito sulla concessione della fiducia relativo al disegno di legge sulle Unioni Civili.

Fonti certe dichiarano che, entro stasera, si terrà la votazione finale sul provvedimento.


La decisione di porre la fiducia sul provvedimento ha scontentato i parlamentari pronti a votare sì per il disegno e ha fatto arrabbiare coloro che, in quanto contrari, avrebbero voluto parlare esponendo alla Camera i motivi di tale opposizione.


Il segretario della CEI Nunzio Galatino ha definito << una sconfitta per tutti>> la fiducia.

Molte più polemiche sono quelle scaturite dalle dichiarazioni di Alfio Marchini, il candidato sindaco di Roma che ha perentoriamente detto che non celebrerà mai le unioni civili qualora diventasse primo cittadino della Caput Mundi.


Il premier Renzi ha deciso di optare per la sicurezza di una legge piuttosto che sulla possibilità di un dibattito in Aula: la sua scelta può essere giustificata dal timore dei tranelli costituiti da alcuni voti segreti.

L'articolo prosegue subito dopo


Renzi infatti temeva che, coperta dal voto segreto, la minoranza del PD si saldasse con tutte le opposizioni, in barba all’ordine ufficiale di votare a favore della legge.

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*