×

Abolita la censura cinematografica: istituita commissione di 49 esperti

Con il nuovo decreto del Ministro della cultura Dario Franceschini, è stata abolita definitivamente la censura cinematografica.

abolita censura cinematografica

Niente più censure e tagli al cinema. A deciderlo il Ministro della Cultura Dario Franceschini che con un decreto ha messo fine ad un’epoca. Sono ben lontani i tempi in cui la Chiesa Cattolica metteva all’indice i libri proibiti, pratica durata fino al secondo dopoguerra.

A sostituire la censura cinematografica un’apposita commissione che sarà composta da 49 esperti che si occuperanno della classificazione delle opere cinematografiche.

“La Commissione verifica la corretta classificazione, proposta dagli operatori nel settore cinematografico”, ha spiegato ad ANSA Nicola Borrelli a capo della Direzione generale cinema e audiovisivo. La commissione sarà presieduta dal Presidente emerito del consiglio di Stato Alessandro Pajno.

Cinema, abolita la censura cinematografica

Lo ha fatto sapere il Ministro della Cultura Dario Franeschini.

La censura cinematografica è stata abolita, una mossa importante che supererebbe “Definitivamente quel sistema di controlli e interventi che consentiva ancora allo Stato di intervenire sulla libertà degli artisti”. Si chiude quindi un’era: basta tagli e censure prima dell’uscita al cinema.

Al fine di superare questo sistema è stata istituita una commissione presieduta da Alessandro Pajno e 49 esperti che avranno il compito di verificare che gli operatori classifichino correttamente le opere cinematografiche.

Si mette in essere una sorta di autoregolamentazione, saranno i produttori o i distributori ad autoclassificare l’opera cinematografica, alla commissione il compito di validare la congruità” – precisato Nicola Borrelli all’ANSA.

Contents.media
Ultima ora