> > Addio a padre Felice, il medico che aveva incontrato Dio

Addio a padre Felice, il medico che aveva incontrato Dio

Padre Felice era un frate (immagine di repertorio)

Dalla medicina alla bioetica fino all'asseverazione dei miracoli come esperto: addio a padre Felice, il medico che aveva incontrato Dio

Molti dicono addio, moltissimi arrivederci a padre Felice D’Onofrio, il medico che aveva incontrato Dio.

Il frate cappuccino e docente dell’Università Federico II di Napoli nonché ordinario di patologia si è spento all’età di 95 anni. Padre felice, come si apprende da Edizionenapoli, era stato per lunghi anni docente alla facoltà di medicina dell’università ‘Federico II’ di Napoli. Nel 1950 si era infatti laureato in Medicina e Chirurgia e dal 1970 era stato professore ordinario di patologia speciale medica e metodologia clinica di clinica medica della “Federico II”.

 

Felice, il medico che aveva incontrato Dio

Padre Felice aveva al suo attivo oltre 370 pubblicazioni e di 15 monografie. Poi, nel 1985, l chiamata: era diventato novizio dei Cappuccini ed ordinato sacerdote il 28 maggio del 1989 da papa Giovanni Paolo II. Fu componente della Congregazione per le Cause dei Santi e in qualità di perito medico aveva accertato numerosi miracoli. Collaboratore di “Campania Serafica”, periodico dei frati Cappuccini, di cultura e francescanesimo e dello stesso Osservatore Romano.

La bioetica e i miracoli accertati

Su quella testata dove aveva pubblicato “diversi articoli su problemi di bioetica, su san Giuseppe Moscati e sul beato Geremia da Valacchia”. Padre felice era stato anche docente di bioetica all’Istituto superiore di Scienze Religiose. Nel 2018 si era ritirato nella Casa del Clero a Capodimonte di Napoli. Le esequie si terranno oggi, 31 dicembre, nella Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio a Napoli.