> > Aggredita e uccisa da uno squalo bianco davanti ai bagnanti: non è riuscita ...

Aggredita e uccisa da uno squalo bianco davanti ai bagnanti: non è riuscita a scappare

Squalo

Terribile tragedia in Sudafrica. Una donna è stata aggredita e uccisa da uno squalo bianco davanti ai bagnanti.

Una donna è stata aggredita e uccisa da uno squalo bianco davanti ai bagnanti, che hanno iniziato ad urlare.

Purtroppo non è riuscita a scappare. La tragedia è avvenuta in Sudafrica. 

Aggredita e uccisa da uno squalo bianco davanti ai bagnanti: non è riuscita a scappare

In Sudafrica una donna è stata aggredita e uccisa da uno squalo, poco lontano dalla riva. La tragedia è avvenuta domenica 25 settembre nella spiaggia di Central Beach, nella cittadina di Plettenberg Bay, nella Provincia del Capo Occidentale. La vittima è una donna di 39 anni che era in spiaggia in compagnia di altre persone.

Sembrava una giornata tranquilla e il mare era molto calmo, ma improvvisamente è apparso un grosso squalo bianco ed è finita in tragedia. La scena descritta dai testimoni è drammatica. Quelli che erano in acqua hanno iniziato ad urlare, cercando di scappare. La donna, però, è stata presa di mira dallo squalo e non è riuscita a fuggire. “Era un po’ nuvoloso ma c’era il sole e c’erano parecchie persone che facevano un tuffo presto perché la temperatura era piuttosto calda.

Poi abbiamo sentito molte urla le persone che correvano fuori dall’acqua per l’attacco di squalo” ha raccontato un testimone. 

Tragedia in Sudafrica: “Il corpo è stato recuperato dall’acqua e portato in spiaggia”

I presenti hanno raggiunto la riva e chiamato i soccorsi, ma purtroppo per la donna era troppo tardi. Sul posto è arrivata una motovedetta del National Sea Rescue Institute, che ha potuto solo rercuperare il corpo. “Purtroppo c’è stato un incidente mortale con uno squalo davanti alla Central Beach domenica mattina.

L’NSRI Plettenberg Bay e la polizia sono state attivate alle 7:53 in seguito alla segnalazione di un incidente con uno squalo. È stato inviato un mezzo di salvataggio. All’arrivo sulla scena i soccorritori hanno ritrovato il corpo senza vita di quella che si ritiene essere una donna di 39 anni di Cape Town. Il corpo è stato recuperato dall’acqua e portato in spiaggia” ha dichiarato Craig Lambinon, portavoce dell’NSRI a TimesLive.

Si tratta del secondo attacco negli ultimi tre mesi.