> > Allarme Listeria: richiamato lotto di salame

Allarme Listeria: richiamato lotto di salame

allarme listeria salame

Allarme Listeria: il lotto di salame indicato dal Ministero della Salute non va consumato e riportato nel punto vendita dove è stato acquistato.

 Allarme Listeria, richiamo del Ministero

Sul sito del Ministero della Salute, nell’apposita sezione dedicata ai richiami dei prodotti alimentari, è stato segnalato quello da parte del produttore di un lotto di salame morbido a marchio Sa.Mo. Il motivo è dovuto al  “rischio per la salute dei consumatori per rilevata presenza di Listeria monocytogenes“.

“Il prodotto non deve essere consumato”

Datato il 24 novembre , l’avviso di richiamo è stato pubblicato dal ministero il 30 novembre, Come si evince dal documento in pdf allegato, Il lotto di produzione oggetto del richiamo è quello del 27/10/22, prodotto nello stabilimento di Matelica (Macerata).

il marchio di identificazione dello stabilimento del produttore è IT-9-1188L CE. L’azienda produttrice avverte che “il prodotto non deve essere consumato ma riportato nel luogo di acquisto“.

Richiamato lotto salame stagionato per rischio Salmonella 

Alcuni giorni dopo il richiamo del salame morbido, il Ministero della Salute ha pubblicato un avviso di sicurezza alimentare datato 1 dicembre,   riguardante questa volta un lotto di salame stagionato prodotto dal Salumificio Colli di Colli Carlo & C.

snc. . Motivo della segnalazione: “Positività a Salmonella Typhimurium“. Il salame stagionato – prodotto nello stabilimento di via Fratta 10/A a San Polo d’Enza, in provincia di Reggio Emilia –  è venduto in pezzi da 400/600 grammi e 800/1.000 grammi con il numero di lotto 13092022. Il prodotto non va consumato e riportato nel punto vendita dove è stato acquistato.

(Immagine di repertorio, non si riferisce ai due prodotti richiamati)